Egon Schiele ⋯
La carne non ammette limiti nel piacere, e il tempo che serve a procurarle tale piacere è anch’esso senza limiti. Ma il pensiero che ha appreso a ragionare intorno al fine e al limite di ciò ch’è pertinente alla carne, e che ha soppresso il timore dell’eternità, ci rende possibile una vita perfetta, per cui non sentiamo più l’esigenza di un tempo infinito: esso non rifugge dal piacere ne, quando le circostanze ci portano al momento di uscire dalla vita, può dire di andarsene avendo tralasciato qualcosa di ciò che rende questa ottima.

Crediti
 • Epicuro •
 • Massime Capitali •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
184% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
 ⋯Lettera a Meneceo
86% ArticoliEpicuro
La lettera a Meneceo si apre con un’esortazione a praticare la filosofia, unico vero mezzo per raggiungere la felicità. Secondo Epicuro ogni età è adatta alla conoscenza della felicità, da giovani come da vecchi è importante e giusto dedicarci a conoscerl⋯
Egon Schiele ⋯ Sonno che non conosce risveglio
37% Giorgio AgambenSchiele Art
L’esigenza è lo stato di complicazione estrema di un essere, che implica in sé tutte le sue possibilità. Ciò significa che essa si tiene in una relazione privilegiata con l’idea, che, nell’esigenza, le cose sono contemplate “sub quadam aeternitatis specie⋯
Egon Schiele ⋯ La giustizia dell’utilità
35% EpicuroSchiele Art
Quando, senza che siano sopravvenute nuove circostanze, le cose sancite dalla legge come giuste si rivelano nella pratica non corrispondenti alla pre-nozione del giusto, vuol dire che in realtà non erano giuste. Ma quando, essendo sopravvenute nuove circo⋯
Egon Schiele ⋯ Gerti Schiele in a Plaid GarmentLa misura del valore di un uomo
29% Piero MartinettiSchiele Art
Se noi analizziamo la vita nostra e dei nostri simili, vediamo che non le doti fisiche, né l’intelligenza, né i doni della fortuna hanno l’influenza maggiore sul destino, individuale; ma l’energia, la volontà, il dominio di sé, la costanza dello sforzo. T⋯
Egon Schiele ⋯ Sitzendes maedchen in unterkleidOpinioni non veraci
28% FilosofiaPlatoneSchiele Art
– Non è dunque così diss’io, ma solo appare dolce allora il riposo rispetto al dolore, e doloroso rispetto al piacere, e queste apparenze non han nulla di verace rispetto alla verità del piacere, ma è piuttosto una specie di inganno. – Or pensi tu che uno⋯