Gustave Doré ⋯ Davide piange per l'assuefazione
I posti più caldi all’Inferno sono riservati a coloro che nei momenti di grande crisi morale mantengono la loro neutralità.

Crediti
 • Dante Alighieri •
 • Pinterest • Gustave Doré Davide piange per l'assuefazione • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Egon Schiele ⋯ Nude on her stomachIstanti
50% Jorge Luis BorgesPoesieSchiele Art
Se io potessi vivere un’altra volta la mia vita nella prossima cercherei di fare più errori non cercherei di essere tanto perfetto, mi negherei di più, sarei meno serio di quanto sono stato, difatti prenderei pochissime cose sul serio. Sarei meno igienico⋯
 ⋯ Le donne della mia generazione
42% Luis SepúlvedaPoesie
Le donne della mia generazione aprirono i loro petali ribelli non di rose, camelie, orchidee o altre piante di salottini tristi, di casette borghesi, di usanze stantie, ma di erbe pellegrine al vento. Perché le donne della mia generazione fiorirono per st⋯
Egon Schiele ⋯ Atole
30% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Vidi Mario Santiago e Orlando Guillén i poeti perduti del Messico che se la ridevano alla grande Nei murali di una nuova università chiamata inferno o qualcosa di simile a una specie di inferno pedagogico Ma vi assicuro che la musica in sottofondo era que⋯
Egon Schiele ⋯ Street corner in KrumauIl Paese senza Errori
28% Gianni RodariPoesieSchiele Art
C’era una volta un uomo che andava per terra e per mare in cerca del Paese Senza Errori. Cammina e cammina, non faceva che camminare, paesi ne vedeva di tutti i colori, di lunghi, di larghi, di freddi, di caldi, di così così: e se trovava un errore là ne ⋯
Egon Schiele ⋯ Spenta l’identità
27% Eugenio MontalePoesieSchiele Art
Spenta l’identità si può essere vivi nella neutralità della pigna svuotata dei pinoli e ignara che l’attende il forno. Attenderà forse giorno dopo giorno senza sapere di essere se stessa
⋯ Jaya Suberg ⋯Farsi il cielo
24% John MiltonPoesie
Uno spirto è con lui che non si cangia Per loco o per età, giacché lo spirto A se stesso è dimora, e può del cielo Farsi un inferno, e dell’inferno un cielo.