Pregiudizio ingiustificabile
Sarebbe proprio l’ora che la psicologia universitaria aprisse gli occhi sulla realtà e che si interessasse, parallelamente alle esperienze di laboratorio, all’anima umana come è in realtà. Non dovremmo più lamentare che i professori proibiscano ai loro allievi di interessarsi alla psicanalisi o di utilizzarne le nozioni. Non si dovrebbe più indirizzare alla nostra psicologia il rimprovero di utilizzare in modo poco scientifico le esperienze attinte dalla vita quotidiana. So che la psicologia generale potrebbe trarre il massimo profitto da un serio studio dei problemi onirici, se soltanto essa giungesse a liberarsi del pregiudizio, sconsiderato e profano, secondo cui il sogno è soltanto l’eco di eccitazioni somatiche. La sopravvalutazione dell’importanza somatica è, anche in psichiatria, una delle principali cause della stagnazione della psicologia patologica che prospera soltanto nella misura in cui è direttamente resa fruttifera dall’analisi. Il dogma: Le malattie mentali sono malattie del cervello è un residuo del materialismo che fioriva intorno al 1870. Esso si è trasformato in un pregiudizio assolutamente ingiustificabile che frena ogni progresso scientifico.

Crediti
 • Carl Gustav Jung •
 • L'âme et la vie •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
585% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ L’inconscio in una prospettiva storica
394% PsicologiaWhit Burnett
Forse con maggior chiarezza che qualunque altra scienza, la psicologia dimostra la transizione spirituale dall’epoca classica alla moderna. La storia della psicologia fino al diciassettesimo secolo consiste essenzialmente nella enumerazione di dottrine ri⋯

 ⋯ Ermeneutica
318% PsicologiaUmberto Galimberti
Dalla psiche procede assolutamente ogni esperienza umana, e a lei ritornano infine tutte le conoscenze acquisite. Anzi essa non è soltanto l’oggetto della sua scienza, ma ne è anche il soggetto. Questa situazione eccezionale tra tutte le scienze implica d⋯

 ⋯ L’esperienza e la verità
277% Carlo SiniFilosofia
Il dibattito sulla oggettività e il cosiddetto pensiero forte del nuovo realismo ha trovato ampio spazio soprattutto sul quotidiano «la Repubblica». Può essere utile partire di qui, perché è vero che gli articoli di giornale non consentono quella articola⋯

⋯  ⋯Biografia di Georg Wilhelm Friedrich Hegel
244% BiografieWikipedia
Dopo aver compiuto gli studi ginnasiali nella sua città, entrò nel 1788 nello Stift di Tubinga, una sorta di seminario protestante, dove ebbe come condiscepoli Schelling e Hölderlin, con i quali strinse una viva amicizia e condivise gli entusiasmi per la ⋯

Egon Schiele ⋯ Disputa con l’anima
242% Jonathan Safran FoerSchiele Art
Non so. Cosa c’è da non sapere? Non so come ho fatto ad arrivare fin qui – ad avere imparato così tanto, a essermi convinto nel profondo della necessità di cambiare – eppure a dubitare ancora che cambierò. Secondo te c’è speranza? Che cambierai? Che l’uma⋯