Presenza del fiore
Il fiore riempie lo spazio con un profumo, la candela con la luce. Non fanno niente, eppure cambiano tutto con la loro sola presenza.

Crediti
 • Sri Nisargadatta Maharaj •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
55% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ Akt selfLe onde sono innumerevoli
48% Elias CanettiSchiele Art
Il mare è molteplice, è in movimento, ha una sua profonda coesione. La sua molteplicità è nelle onde: molteplici onde lo costituiscono. Le onde sono innumerevoli; chi si trova sul mare è circondato da esse per ogni dove. L’omogeneità del loro movimento no⋯
Egon Schiele ⋯ Il suono di una sola mano
47% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Il maestro del tempio Kennin era Mokurai, Tuono Silenzioso. Aveva un piccolo protetto, un certo Toyo, un ragazzo appena dodicenne. Toyo vedeva che i discepoli più grandi andavano ogni mattina e ogni sera nella stanza del maestro per essere istruiti nel Sa⋯
Egon Schiele ⋯ Amati senza paragonarti
45% Daisaku IkedaSchiele Art
Qualunque fiore tu sia, quando verrà il tuo tempo, sboccerai. Prima di allora una lunga e fredda notte potrà passare. Anche dai sogni della notte trarrai forza e nutrimento. Perciò sii paziente verso quanto ti accade e curati e amati senza paragonarti o v⋯
Egon Schiele ⋯ Nude girl, folding her arms across her chestTutto nella vita è morte
43% Laura CorchiaSchiele Art
Inquieto, pessimista e dotato di un eccezionale vitalismo grafico, Egon Schiele affida al suo diario la sua concezione del mondo. Nato a Tulln nel 1890, il pittore austriaco è stato esponente assoluto del primo espressionismo viennese. Alla morte del padr⋯
Egon Schiele ⋯ Sarò io a soffiar su me stesso
41% Friedrich NietzscheSchiele Art
Le tempeste sono il mio pericolo: avrò la mia tempesta che mi farà perire come Oliver Cromwell perì nella sua? O mi consumerò come una candela che non è già il vento a spegnere col suo soffio, ma che si è stancata di se stessa e si è saziata di sé – una c⋯