Progresso nella storia del pensiero rivoluzionario
L’applicazione della dialettica materialista alla rimodulazione di tutta l’economia politica dalle sue fondamenta, alla sua applicazione alla storia, alla scienza naturale, alla filosofia e alla politica e tattica della classe operaia – questo era ciò che interessava Marx e d Engels soprattutto, è dove hanno contribuito a cosa era più essenziale e nuovo, e questo è ciò che ha costituito il magistrale progresso che hanno fatto nella storia del pensiero rivoluzionario.

Crediti
 • Vladimir Il'ič Ul'janov •
 • Pinterest •   •  •

Similari

 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
1455% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯


 ⋯ Impero, vent’anni
1242% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯


 ⋯ Il caso Nietzsche
994% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯


⋯  ⋯Capitalismo o Economia Pianificata
982% Herbert George WellsPolitica
Herbert George Wells: Le sono molto grato per aver accettato di incontrarmi. Recentemente sono stato negli Stati Uniti. Ho avuto una lunga conversazione con il presidente Roosevelt e ho cercato di chiarire quali sono le sue idee principali. Ora sono venut⋯


Egon Schiele ⋯ Femme avec un miroirEpistéme , dialettica platonica, analitica (logica) aristotelica
567% Emanuele SeverinoFilosofiaSchiele Art
Platone scopre non solo che ogni aspetto della realtà sensibile partecipa di una idea, ma anche che le idee non stanno semplicemente l’una accanto all’altra, costituendo una molteplicità priva di leggi, ma formano un ordine immodificabile, cioè stanno tra⋯


⋯  ⋯Biografia di Georg Wilhelm Friedrich Hegel
463% BiografieWikipedia
Dopo aver compiuto gli studi ginnasiali nella sua città, entrò nel 1788 nello Stift di Tubinga, una sorta di seminario protestante, dove ebbe come condiscepoli Schelling e Hölderlin, con i quali strinse una viva amicizia e condivise gli entusiasmi per la ⋯