Egon Schiele ⋯ Femme allongee en tenue legere
– Allora, Herbert, – rispondevo – parliamo con serietà dei nostri affari.
Ricavavamo sempre una profonda soddisfazione dal darci appuntamento a questo scopo. Io pensavo sempre che era quello ciò che significava occuparsi d’affari, che era quello il modo di affrontare la cosa, che era quello il modo di afferrare il nemico per la gola. E so che anche per Herbert era così.
Ordinavamo qualcosa di molto speciale per pranzo, con una bottiglia di qualcosa egualmente fuori dal comune, in modo da fortificarci l’animo per l’occasione, e da essere perfettamente all’altezza della situazione. Finito il pranzo, tiravamo fuori un mazzo di penne, una notevole scorta di inchiostro, e una gran quantità di carta da scrivere e carta assorbente. Perché c’è qualcosa di molto confortante nell’essere ben forniti di cancelleria.
Allora io prendevo un foglio di carta e in alto, nel mezzo, in bella scrittura, vi scrivevo: “Promemoria dei debiti di Pip“, aggiungendo con grande cura Barnard’s Inn e la data. Anche Herbert prendeva un foglio di carta e scriveva in alto, in mezzo, seguendo simili formalità: “Promemoria dei debiti di Herbert“.
Ognuno di noi allora consultava un confuso mucchio di carte che teneva lì di fianco, carte che erano state buttate in dei cassetti, dimenticate dentro gli angoli delle tasche, mezze bruciacchiate per accendere delle candele, rimaste infilate per settimane negli specchi, o danneggiate in mille altri modi. Il fruscio delle nostre penne che scorrevano ci rinvigoriva moltissimo, al punto che talora trovavo difficile distinguere tra quell’edificante procedimento amministrativo e l’effettivo pagamento del denaro. Dal punto di vista del merito, le due cose sembravano più o meno uguali.

Crediti
 • Charles Dickens •
 • Grandi speranze •
 • SchieleArt •  Femme allongee en tenue legere • 1917 •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
52% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
41% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
39% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ Le tue decisioni tragiche
39% Julio CortázarSchiele Art
E sì, pare che sia così, pare che te ne sia andata dicendo non so cosa, che andavi a gettarti nella Senna, qualcosa di simile, una di quelle frasi da notte fonda, mescolate a lenzuola e a bocca impastata, quasi sempre nel buio o con qualcosa come mano o p⋯
Egon Schiele ⋯ Non pensare, ma osserva!
39% FilosofiaLudwig WittgensteinSchiele Art
Considera, ad esempio, i processi che chiamiamo giuochi. Intendo giuochi da scacchiera, giuochi di carte, giuochi di palla, gare sportive, e via discorrendo. Che cosa è comune a tutti questi giuochi? – Non dire: Deve esserci qualcosa di comune a tutti, al⋯
Egon Schiele ⋯ Halbakt mit erhobenen Armen, in gestreiftem Rock mit grün-schwarzem UmhangPerché mai tutta questa gente?
34% Robert WalserSchiele Art
Perché mai tutta questa gente, scrivani e contabili, perfino fanciulle nella più tenera età, entrano dallo stesso portone nello stesso edificio per scarabocchiare, provare le penne, per calcolare e gesticolare, per sgobbare e soffiarsi il naso, per temper⋯