Proporzioni di una dissociazione nevrotica
Al livello della vita conscia noi siamo esposti a influenze di ogni specie: le altre persone ci stimolano o ci deprimono, il lavoro d’ufficio o la vita sociale ci distraggono. Tutto ciò ci porta ad assumere atteggiamenti che non si adattano alla nostra personalità.
Possiamo essere consapevoli o meno degli effetti subiti dalla nostra coscienza: tuttavia essa ne è disturbata ed è esposta a essi quasi senza alcuna possibilità di difesa. Ciò si verifica specialmente nel caso di persone il cui atteggiamento mentale estroverso è tutto assorbito dagli oggetti esterni, o di coloro che nutrono sentimenti di inferiorità e di dubbio sul conto della propria personalità interiore.
Quanto più la coscienza viene influenzata da pregiudizi, errori, fantasie e desideri infantili, tanto più la lacuna già esistente tenderà ad assumere le proporzioni di una dissociazione nevrotica e a condurre a un genere di vita più o meno artificiale, lungi da ogni sano istinto, dalla natura e dalla verità.

Crediti
 Carl Gustav Jung
 L'uomo e i suoi simboli
 SchieleArt •   • 




Quotes per Carl Gustav Jung

Quando analizziamo la persona le strappiamo la maschera e scopriamo che quello che sembrava individuale, alla base è collettivo.

Nutrite l'anima, perché la fame la trasforma in una belva che divora cose che non tollera e da cui resta avvelenata. Amici miei, saggio è nutrire l'anima, per non allevarvi draghi e diavoli in seno.

Ringrazio il destino di avere benevolmente impedito alla mia barca di approdare sulle aride sponde di una raccapricciante conclusività. Chi cerca trova, e colui che sempre cerca, sempre trova. Per questo sono felice di non vedere alcuna conclusività da nessuna parte, bensì un'oscura distesa piena di misteri e di avventura.  Sulla psicologia

Come noi viviamo esternamente in un mondo dove in qualunque momento può sprofondare un continente, spostarsi un polo, scoppiare una nuova epidemia, così viviamo internamente in un mondo dove in qualunque momento può avvenire qualcosa di simile, in forma di idea, ma in maniera altrettanto pericolosa e malfida. Il non adattarsi a questo mondo interiore è un'omissione altrettanto gravida di conseguenze quanto l'ignoranza e l'incapacità del mondo esteriore.  L'io e l'inconscio

Alla natura sta a cuore solo la nostra esistenza non il nostro benessere.