Psicologia nevrotica
La psicologia freudiana è una psicologia nevrotica. È basata sui pazienti, e i pazienti amano che qualcuno abbia un’idea che spieghi i loro problemi.
Nelle malattie somatiche non si deve pensare soltanto alle cause, bisogna trattarle in relazione al presente. Non è di alcun aiuto cercare semplicemente le cause e incolpare perciò i genitori. Perché allora non prendere come pazienti i genitori? (…)
[Jung] Raccontò del sollievo che un paziente ebbe all’idea che la sua malattia fosse causata da qualcosa del passato, forse dai suoi genitori. Ma lui aveva la malattia nel presente.
Se un uomo ha un proiettile in una gamba, può anche scoprire chi l’ha sparato, ma è nella gamba che lui ce l’ha ed è di questo che si deve occupare.
Non possiamo dare aiuto semplicemente mostrandogli che qualcuno gli ha sparato; siamo spinti a pensare al problema attuale e a occuparci di questo. È il paziente che ha ora la nevrosi, i genitori non l’avevano.

Crediti
 • Carl Gustav Jung •
 • Conversazioni con Jung •
  • Quaderno di appunti, 1946-1961 •
 • SchieleArt • Sepia Times Dancer • 1913 •

Similari
Tra neuroscienze, psicologia e letteratura, la nascita di unIl cervello raccontato
171% ArticoliNeuroscienzePaolo Pecere
Il rapporto tra l’attività cerebrale e l’identità di una persona è un tema attualissimo, che fin dalle sue prime formulazioni moderne ha messo in questione il ruolo della narrazione: come può collegarsi l’operare dei miliardi di neuroni che compongono il ⋯
 ⋯ Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
85% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
 ⋯ Psiche e Soma
84% ArticoliLuca ZucconiPsicologia
La Psicosomatica studia i legami che intercorrono tra psiche e soma, cioè tra i fattori psicologici e quelli organici nell’origine e/o nel mantenimento di stati di alterazione dell’organismo o di malattie vere e proprie. In ambito psicosomatico, sostanzia⋯
 ⋯ Basi neurologiche della coscienza
66% ArticoliAutori VariNeuroscienze
Spesso non siamo consapevoli di quelle che sono le ragioni e le cause del nostro comportamento; più indaghiamo nei meandri della mente, più ci si accorge di quanto sia importante e potente il nostro inconscio. L’inconscio, come parte più intima di noi ste⋯
 ⋯ Psicoletteratura
57% ArticoliMaria Cecilia BertolaniPsicologia
Curioso come si ricordino meglio le parole dette che i sentimenti che non arrivarono a scuotere l’aria. • Italo Svevo • • La coscienza di Zeno • Il saggio dei due Ogden, un autore psicoanalista e l’altro critico letterario, ripropone e indaga con attenzio⋯
 ⋯ La porta della coscienza
57% ArticoliHenri BergsonPsicologia
Nell’uomo, la coscienza è soprattutto intelligenza: avrebbe dovuto, avrebbe potuto essere anche intuizione. Intuizione e intelligenza rappresentano due direzioni opposte dell’attività cosciente: la prima, procede nel senso stesso della vita; la seconda, in⋯