Egon Schiele ⋯

Basta covare immagini di pienezza a due per tutti e due: allontana te e chiunque altro dalla possibilità reale di dargli corpo. Niente rimpianto per ciò che avresti potuto e voluto vivere e non ti è stato concesso, e niente più affanno nel volerlo vivere ora più che mai: non dipende solo da te, dammi retta, e non dipende neppure da nessun altro, e se non lo vivi è perché non c’era davvero niente da vivere per come sei tu e per chi sei tu. Se ci fosse stato qualcosa da vivere, ti avrebbe individuato. Se ci sarà qualcosa da vivere, ti individuerà.

Crediti
 • Aldo Busi •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
63% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
 ⋯ Nudo di madre
44% Aldo BusiArticoli
 Io sono lo Scrittore, non sono un uomo. Se fossi un uomo sarei già Unabomber da un bel po’ e senza neppure uscire dall’ambito del focolare. Il vero oggetto (l’opera) e il vero soggetto ( lo Scrittore) della letteratura della modernità risiedono nell’auto⋯
Egon Schiele ⋯ Dimmi qualcosa!
37% Louis AlthusserSchiele Art
Nessuno al mondo può rispondere alla domanda angosciante: dimmi qualcosa! Quando questa frase vuol dire né più nemmeno che dammi tutto, concedimi infine di esistere! dammi di che colmare quest’angoscia di non esistere veramente nel tuo sguardo e nella tua⋯
Egon Schiele ⋯ Distanti ma uniti
37% Gustave ThibonSchiele Art
Definire la libertà come indipendenza nasconde un pericoloso equivoco. Non esiste per l’uomo indipendenza assoluta (un essere finito che non dipenda da nulla, sarebbe un essere separato da tutto, eliminato cioè dall’esistenza). Ma esiste una dipendenza mo⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
36% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Red Nude, pregnantE chi fa mai delle domande a me?
34% Ingeborg BachmannSchiele Art
Lei sapeva benissimo che, una volta di più, si trattava di un tema importante, molto importante, ma quel che ne veniva fuori era soltanto una spaventosa accozzaglia di luoghi comuni che avrebbe potuto inventarsi benissimo a tavolino, e invece Elisabeth, c⋯