Gustave Doré ⋯
Rade volte risurge per li rami [figli] l’umana probitate; e questo vole
quei che la dà, perché da lui si chiami.

Crediti
 • Dante Alighieri •
  • Sordello: VII, 121-123 •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Egon Schiele ⋯ Woodland prayerMagico Natale
42% Gianni RodariPoesieSchiele Art
S’io fossi il mago di Natale farei spuntare un albero di Natale in ogni casa, in ogni appartamento dalle piastrelle del pavimento, ma non l’alberello finto, di plastica, dipinto che vendono adesso all’Upim: un vero abete, un pino di montagna, con un po’ d⋯
Egon Schiele ⋯ L’asino
28% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A volte sogno che Mario Santiago viene a prendermi con la sua motocicletta nera. Ci lasciamo alle spalle la città e man mano che le luci vanno sparendo Mario Santiago mi dice che si tratta di una moto rubata, l’ultima moto rubata per viaggiare attraverso ⋯
 ⋯ Il sentimentalismo è un crimine
27% Evgenij Aleksandrovič EvtušenkoPoesie
Non t’amo più… È un finale banale. Banale come la vita, banale come la morte. Spezzerò la corda di questa crudele romanza, farò a pezzi la chitarra: ancora la commedia perché recitare! Al cucciolo soltanto, a questo mostriciattolo peloso, non è dato capir⋯
È fuggita l’estate
25% Andrej TarkovskijPoesie
È fuggita l’estate, più nulla rimane. Si sta bene al sole. Eppur questo non basta. Quel che poteva essere una foglia dalle cinque punte mi si è posata sulla mano. Eppur questo non basta. Né il bene né il male sono passati invano, tutto era chiaro e lumino⋯
Mark Kostabi ⋯ La notte è oceano
22% Octavio PazPoesie
Due corpi, uno di fronte all’altro, sono a volte due onde e la notte è oceano. Due corpi, uno di fronte all’altro, sono a volte due pietre e la notte deserto. Due corpi, uno di fronte all’altro, sono a volte radici nella notte intrecciate. Due corpi, uno ⋯
Egon Schiele ⋯ Ti succhio dallo spazio
22% PoesieRainer Maria RilkeSchiele Art
Nella notte fonda ti scavo, tesoro Perché ogni abbondanza che vidi è miseria e povero surrogato della tua bellezza ancora segreta. Ma la via che conduce a te è terribilmente lunga e poiché da tempo nessuno la percorre, si cancella. Tu sei solo. Tu sei la ⋯