Egon Schiele ⋯
È del tutto possibile per voi raggiungere l’immortalità, e a sperimentare la gioia assoluta e la libertà per sempre. La pratica della virtù indiscriminata è il mezzo a tal fine. Praticando gentilezza e altruismo, è naturale allineare la tua vita con la Via integrale. Allineando la tua vita con la Via dell’Integrità, si inizia ad eliminare i confini illusori tra le persone e la società, tra le tenebre e la luce, tra la vita e la morte. Eliminando queste illusioni, si guadagna la compagnia dei più elevati esseri spirituali. In loro compagnia, sarete protetti dalle influenze negative e la vostra energia vitale non potrà essere dispersa. Così si fa a raggiungere l’immortalità. Ricordate: non è che in coloro che coltivano integrità e la virtù di per sé non si verifichino difficoltà nella vita. È che capiscono che le difficoltà sono molta della strada per l’immortalità: dall’incontro con la calma e l’apertura, si dispiegano, e con gioia intraprendono la via dello sviluppo in risposta a loro, diventando il più naturale, il più completo, ed eterno come il Tao stesso.

Crediti
 • Lao Tzu •
 • Hua Hu Ching •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
311% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
 ⋯ La violenza nella storia
124% ArticoliFilosofiaGérard Wormser
Queste genti si percoteano a vicenda non solo con le mani, ma con la testa, col petto, e coi piedi, troncandosi reciprocamente coi denti le membra a brano a brano. • Dante Alighieri • La violenza si presenta come una relazione e non come un oggetto, una c⋯
Egon Schiele ⋯ Della virtù che rimpiccolisce
88% ArticoliFriedrich NietzscheSchiele Art
Zarathustra fu di nuovo sulla terra ferma, non corse subito alla sua montagna e alla sua grotta, ma fece molte strade e domande e si informò di questo e di quello, così che diceva a se stesso scherzando: ‹‹Ecco un fiume, che per mille curve rifluisce alla⋯
 ⋯ Attuare la decreazione
85% Antonio MagnanimoArticoliFilosofia
Simone Adolphine Weil, nata a Parigi il 3 febbraio 1909 e morta ad Ashford, 24 agosto 1943, è stata una filosofa, mistica e scrittrice francese, la cui fama è legata, oltre che alla vasta produzione saggistico-letteraria, alle drammatiche vicende esistenz⋯
⋯  ⋯Il fenomeno è illusione e apparenza
84% ArticoliAutori VariFilosofia
Hegel, insediato dall’alto, dalle forze al potere, fu un ciarlatano di mente ottusa, insipido, nauseabondo, illetterato che raggiunse il colmo dell’audacia scarabocchiando e scodellando i più pazzi e mistificanti non-sensi. Questi non-sensi sono stati chi⋯
 ⋯ Perché le cose hanno contorni?
75% ArticoliFilosofiaMaria RocchiRoberto Bertilaccio
Materiali per una riflessione sul “contesto” in Gregory Bateson P: C’era una volta un artista molto arrabbiato che scribacchiava cose di ogni genere, e dopo la sua morte guardarono nei suoi quaderni e videro che in un posto aveva scritto: ‘I savi vedono i⋯