Egon Schiele ⋯
La rappresentazione della Sacra Famiglia, segna una profonda trasformazione del tema madre-bambino. La triangolazione padre – madre – bambino, qui presente, sembra immersa in una dimensione tragica: la madre deve allontanarsi dal padre per proteggere il proprio bambino. Le mani del padre, pur nella loro funzione di indirizzare lo sguardo verso la madre, presentano dita rigide come pugnali e sono accompagnate da uno sguardo duro. La madre sembra spaventata, in fuga, con una mano si difende, con l’altra cerca di contenere e proteggere un feto, per sua natura un “non ancora nato”, ma qui rappresentato come il futuro Salvatore del mondo. Mentre il tema messianico continua il tema della grandiosità, il contrasto tra la figura del padre e quella della madre sembra alludere a una rappresentazione primitiva in cui la madre o è del padre, e quindi indisponibile al figlio, o è del figlio, e quindi indisponibile al padre.

Crediti
 • Anonimo •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Il Codice di Hammurabi
382% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
Il caso Nietzsche
346% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
La scrittura delle donne
224% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
212% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Sapere di non essere
206% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯