⋯
Che cosa è ora falso
di quel che abbiamo detto?
Qualcosa o tutto?
Su chi contiamo ancora?
Siamo dei sopravvissuti,
respinti via dalla corrente?
Resteremo indietro,
senza comprendere più nessuno
e da nessuno compresi?
O dobbiamo sperare soltanto
in un colpo di fortuna?
Questo tu chiedi.
Non aspettarti
nessuna risposta
oltre la tua.

Crediti
 • Bertolt Brecht •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Siamo dei sopravvissuti
136% Bertolt BrechtPoesie
Dici: per noi va male. Il buio cresce. Le forze scemano. Dopo che si è lavorato tanti anni noi siamo ora in una condizione più difficile di quando si era appena cominciato. E il nemico ci sta innanzi più potente che mai. Sembra gli siano cresciute le forz⋯
 ⋯ Le donne della mia generazione
31% Luis SepúlvedaPoesie
Le donne della mia generazione aprirono i loro petali ribelli non di rose, camelie, orchidee o altre piante di salottini tristi, di casette borghesi, di usanze stantie, ma di erbe pellegrine al vento. Perché le donne della mia generazione fiorirono per st⋯
Egon Schiele ⋯Resteremo sulla terra
30% Jacques PrévertPoesieSchiele Art
Padre nostro che sei nei cieli Restaci pure Quanto a noi resteremo sulla terra Che a volte è così bella.
⋯ Pier Toffoletti ⋯Dunque ci sei?
29% PoesieWislawa Szymborska
Poteva accadere. Doveva accadere. È accaduto prima. Dopo. Più vicino. Più lontano. È accaduto non a te. Ti sei salvato perché eri il primo. Ti sei salvato perché eri l’ultimo. Perché da solo. Perché la gente. Perché a sinistra. Perché a destra. Perché la ⋯
Egon Schiele ⋯ Il fantasma di Edna Lieberman
22% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Ti fanno visita nell’ora più oscura tutti i tuoi amori perduti. La strada sterrata che portava al manicomio si dispiega ancora una volta come gli occhi di Edna Lieberman, come solo potevano i suoi occhi elevarsi al di sopra delle città e brillare. E brill⋯
Roberto KusterleNon avevo parole per la mia adorazione
21% PoesieSalvatore Scalisi
L’assolata primavera risplendeva sulle vetrate, dimentico del Dare, dell’Avere, delle scartoffie dell’ufficio, sentivo la luce invadermi: stavo con te e respiravo l’azzurro. Non avevo parole per la mia adorazione. Osservavo fiorire il raso delle corolle e⋯