Egon Schiele ⋯ Autoritratto
Sono come una specie di carta da gioco,
di un seme antico e sconosciuto,
che rimane l’unica di un mazzo perduto.
Non ho senso, non conosco il mio valore,
non ho un termine di paragone per ritrovarmi,
non ho niente che possa servire per farmi riconoscere.

Crediti
 • Fernando Pessoa •
 • SchieleArt •  Autoritratto •  •

Similari
Il caso Nietzsche
346% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Sapere di non essere
295% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
205% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Il mercantile
162% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
Ce mauvais jeu qu’on appelle la vie
149% DisegniGianmarco Gaspari
Un vero giocatore sa bene cosa vogliono dire certi “scherzi” del caso. • Fëdor Dostoevskij • Questo cattivo gioco chiamato vita: sbaglia chi si stupisce che l’intrigante aforisma, che tutto inghiotte nella metafora del gioco, si debba a un maestro della m⋯