Egon Schiele ⋯
…che solo
nei riflessi dell’arte l’uomo vede
l’incendio senza scampo della vita…

Crediti
 • Aleksandr Aleksandrovič Blok •
 • Poesie •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ L’incendio senza scampo
125% Aleksandr Aleksandrovič BlokPoesie
Come è penoso andare fra la gente e fingere di non essere morto e raccontare a chi non ha vissuto il giuoco falso e tragico del male; e contemplando il proprio incubo notturno scoprire un’armonia nel discordante mulinello dell’essere, ché solo nei rifless⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
81% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ I passi di Parra
70% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Ora Parra cammina ora Parra cammina per Las Cruces io e Marcial ce ne stiamo quieti ad ascoltare i suoi passi il Cile è un corridoio lungo e stretto senza uscita apparente le Fiandre indiane che bruciano laggiù agli antipodi un incendio costellato di impr⋯
Egon Schiele ⋯ Wally in roter bluseLa grande arte fa il vuoto
63% Camille DumouliéSchiele Art
La grande arte non è nella mancanza, la grande arte fa il vuoto. Non nasce dal Nulla, ma, al contrario, da una potenza inaudita di vita che spezza tutte le catene dell’evoluzione e della storia, dell’essere e della presenza. Nel mondo troppo pieno di disc⋯
Egon Schiele ⋯ Condannata a rimanere immobile
59% Émile ZolaSchiele Art
La disperazione non si era mai abbattuta con tanto furore su un essere umano. La sinistra verità bruciò con l’impeto di un lampo negli occhi della paralitica e s’insediò in lei con la ferocia senza scampo della folgore. Se avesse potuto alzarsi in piedi, ⋯
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
55% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯