Gustave Doré ⋯ Paolo minacciato dagli ebrei
Rimembriti di Pier da Medicina,
se mai torni a veder lo dolce piano
che da Vercelli a Marcabò dichina.

Crediti
 • Dante Alighieri •
  • XXVIII, 73-75 •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Egon Schiele ⋯ Crouching Nude GirlSilenziosa luna
41% Giacomo LeopardiPoesieSchiele Art
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, Silenziosa luna? Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga Di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga Di mirar queste valli? Somiglia alla tu⋯
Egon Schiele ⋯ Il fantasma di Edna Lieberman
31% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Ti fanno visita nell’ora più oscura tutti i tuoi amori perduti. La strada sterrata che portava al manicomio si dispiega ancora una volta come gli occhi di Edna Lieberman, come solo potevano i suoi occhi elevarsi al di sopra delle città e brillare. E brill⋯
⋯  ⋯Che l’America sia di nuovo America
31% Langston HughesPoesie
Che l’America sia di nuovo America. Che torni a essere il sogno che era. Che sia il pioniere nella prateria Che cerca una casa dove essere libero. (L’America non è mai stata America per me.) Che l’America sia il sogno che i sognatori hanno sognato – Che s⋯
Egon Schiele ⋯ Recicling womanLa nuova Elena
31% Oscar WildePoesieSchiele Art
Dove sei stata da quando intorno alle mura di Troia i figli di Dio lottarono in quella grande impresa? Perché torni a camminare sulla nostra comune terra? Hai dimenticato quel ragazzo appassionato, la sua galea porpora e i suoi uomini di Tiro, e gli occhi⋯
~brazen79 ⋯ Rossella UrruNella notte
31% AnonimoPoesie
La notte in cui la lucciola scomparve si fece buio ovunque, all’improvviso. L’eclissi ci colse alla sprovvista: non avevamo candele negli armadi. In strada, i lampioni erano zitti nelle case, i caminetti spenti. Non ci fu nessuno che trovasse legna da bru⋯
CopertinaPossesso
31% Juán Sánchez PeláezLibriPoesie
Gli iceberg ingoiano i gabbiani delle mie carezze. Il mondo duole ingiusto e solenne nelle mie radici. Accetto le tue mani, la tua felicità, il mio delirio. Se torni, se sogni, la tua immagine nella notte saprà riconoscermi. Ti avvio verso il fondo campan⋯