Jean-Michel Basquiat ⋯ The radiant child
La cosiddetta buona società ci impone di avere un’infinita pazienza nei confronti di ogni stoltezza, follia, assurdità, ottusità; i pregi personali invece devono chiedere scusa e nascondersi; infatti la superiorità intellettuale offende per il semplice fatto di esistere.
In una società del genere dunque dobbiamo rinnegare noi stessi, rinunciando penosamente a tre quarti della nostra personalità per diventare simili agli altri. Certo, in compenso avremo gli altri; ma quanto più valore uno possiede, tanto più troverà che il guadagno non copre la perdita, e l’affare per lui è svantaggioso; perché la gente, di solito, è insolvente, ossia nella sua compagnia non c’è nulla che possa ripagare della noia, delle molestie e delle seccature che essa comporta, come pure della rinuncia a se stessi che essa impone.

Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • Consigli sulla felicità •
 • Pinterest • Jean-Michel Basquiat The radiant child •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
388% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Friedrich NietzscheUn nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
222% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
 ⋯ Filosofia e rivoluzione: il testo, il contesto e la trama
115% ArticoliFilosofiaRaimon Panikkar
“Philosophy and Revolution: the Text, the Context and the Texture” è un articolo che Panikkar ha pubblicato nel luglio del 1973 sulla rivista di studi interculturali «Philosophy East and West», vol. 23, n° 3, pp. 315-322. Mai apparso in traduzione italian⋯
 ⋯ Che cos’è l’uomo
114% ArticoliFilosofiaJózef Maria Bocheński
Rifletteremo ora sull’uomo. A suo riguardo i problemi filosofici sono così numerosi, che ora non è possibile nominarli tutti. La nostra meditazione si riferirà perciò necessariamente solo ad alcuni di essi. Prima di tutto, con i grandi pensatori del passa⋯
 ⋯ La violenza nella storia
112% ArticoliFilosofiaGérard Wormser
Queste genti si percoteano a vicenda non solo con le mani, ma con la testa, col petto, e coi piedi, troncandosi reciprocamente coi denti le membra a brano a brano. • Dante Alighieri • La violenza si presenta come una relazione e non come un oggetto, una c⋯
⋯  ⋯L’assurdità è esplosiva per il pensiero
80% IdeeJosé Bergamín Gutiérrez
L’assurdità procede sempre per invenzione, scoperta; e per invenzione detonante, come polvere da sparo: per esplosione. Perciò la prima impressione che ci lascia un’assurdità è quella di un urto. L’assurdità è esplosiva: ci urta, e urtandoci esplode. L’as⋯