Sano istinto di sopravvivenza
Quando ci si accorge che l’amore del nostro partner nei nostri confronti va irrimediabilmente spegnendosi, un sano istinto di sopravvivenza imporrebbe di lasciarlo prima di essere lasciati, per evitare di aggiungere al dolore della separazione anche quello dell’abbandono.

Crediti
 • Vannuccio Barbaro •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Le assenze dell’esistenza
44% AnonimoPercorsi
Sento una critica sottile, di sottofondo, nelle opinioni e nel ciarlare di chi gira intorno alla mia vita e non si rende conto di quanto siano presenti e potenti le assenze, nella mia esistenza. Giuro che non sto tentando di costruire fantasmi soltanto pe⋯
Pregiudizi religiosi negli USAPregiudizi religiosi negli USA
42% AnonimoPercorsi
“L’origine della specie”, fu fonte di aspre controversie alla sua prima apparizione, poiché, contraddiceva le allora diffuse teorie “scientifiche”, di un intervento divino, diretto sulla natura e contrastava con la Creazione, vista secondo interpretazione⋯
 ⋯ Le cinque cose reali di una vita
36% Alessandro D’AveniaPercorsi
Cinque sono le cose che un uomo rimpiange quando sta per morire. E non sono mai quelle che consideriamo importanti durante la vita. Non saranno i viaggi confinati nelle vetrine delle agenzie che rimpiangeremo, e neanche una macchina nuova, una donna o un ⋯
 ⋯ Fuori da ogni logica
33% PercorsiPhilipp Meyer
C’è stato un tempo in cui tutto questo non era strano. Un tempo in cui i ricchi davano l’esempio. In cui ti ispiravi a valori più alti, e incarnavi un modello per gli altri. Un tempo in cui non sbandieravi il tuo patrimonio davanti alle telecamere; non ac⋯
  ⋯ Roma Town Site
32% PercorsiUldio Calatonaca
Roma, lo dico subito, nell’ultima trentina d’anni è cambiata poco o nulla; o meglio lo ha fatto un po’ in male e un po’ anche in bene. Io, romano che trenta anni fa era ventenne, non capisco cosa è davvero peggiorato: mondezza trasporti sanità delinquenza⋯
Max De Martino ⋯ Sostenere l’onda d’urto della deflagrazione del dolore
26% Janusz KorczakPercorsi
Adulto è colui che ha preso in carico il bambino che è stato, ne è diventato il padre e la madre. Adulto è colui che ha curato le ferite della propria infanzia, riaprendole per vedere se ci sono cancrene in atto, guardandole in faccia, non nascondendo il ⋯