Egon Schiele ⋯ Ragazza in nero
Se sei addolorato da una qualsiasi cosa esterna, non è questa a turbarti, ma il tuo stesso giudizio su di essa. Ed è in tuo potere sbarazzarti all’istante di questo giudizio.

Crediti
 • Marco Aurelio •
 • SchieleArt •  Ragazza in nero • 1911 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Selbstportrait mit an die brust gelegten haendenNuovi meccanismi di potere
39% Michel FoucaultSchiele ArtSocietà
La sorveglianza gerarchizzata, continua e funzionale non è, senza dubbio, una delle grandi «invenzioni» tecniche del secolo Diciottesimo, ma la sua insidiosa estensione deve l’importanza che le è propria in questo periodo ai nuovi meccanismi di potere che⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
26% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Giudizio di valore
21% Epittèto di IerapoliSchiele Art
Ricordati, quello che ti offende non è colui che ti ingiuria, né colui che ti colpisce, ma il tuo giudizio che ti fa pensare che queste persone ti oltraggiano. Perciò quando qualcuno ti irrita, sappi che è il tuo giudizio di valore a irritarti. Di consegu⋯
Egon Schiele ⋯ Vangelo di Verità
19% AnonimoSchiele Art
Come l’ignoranza di una persona si dissolve da sola, nel momento in cui ella conosce. Come si dissolve l’oscurità nel momento in cui splende la luce, così la deficienza dispare nella perfezione. Da questo momento non appare più l’apparenza esterna: si dis⋯
Egon Schiele ⋯ Gli addetti al linciaggio
19% Pier Paolo PasoliniSchiele Art
L’intelligenza non avrà mai peso, mai nel giudizio di questa pubblica opinione. Neppure sul sangue dei lager, tu otterrai da uno dei milioni d’anime della nostra nazione, un giudizio netto, interamente indignato:irreale è ogni idea, irreale ogni passione,⋯
Egon Schiele ⋯ Il timore di essere toccati
18% Elias CanettiSchiele Art
Nulla l’uomo teme di più che essere toccato dall’ignoto. Vogliamo vedere ciò che si protende dietro di noi: vogliamo conoscerlo o almeno classificarlo. Dovunque, l’uomo evita di essere toccato da ciò che gli è estraneo. Di notte o in qualsiasi tenebra il ⋯