Scrivi, scrivi

I
Scrivi, scrivi;
se soffri, adopera il tuo dolore:
prendilo in mano, toccalo,
maneggialo come un mattone,
un martello, un chiodo, una corda,
una lama; un utensile, insomma.
Se sei pazzo, come certamente sei,
usa la tua pazzia: i fantasmi
che affollano la tua strada
usali come piume per farne materassi;
o come lenzuoli pregiati per notti d’amore;
o come bandiere di sterminati reggimenti di bersaglieri.
II
Usa le allucinazioni: un ectoplasma
serve ad illuminare un cerchio del tavolo di legno
quanto basta per scrivere una cosa egregia –
usa le elettriche folgorazioni di una mente malata

cuoci il tuo cibo sul fuoco del tuo cuore
insaporiscilo della tua anima piagata
l’insalata, il tuo vino rosso come sangue, o bianco
come la linfa d’una pianta tagliata e moribonda.
III
Usa la tua morte: la gentilezza
grafica gotica dei tuoi vermi,
le pause elette del nulla che
scandiscono le tue parole
rantolanti e cerimoniose;
usa il sudario, usa i candelabri,
e delle litanie puoi fare un bordone
alla melodia – improbabile – delle sfere.
IV
Usa il tuo inferno totale:
scalda i moncherini del tuo nulla;
gela i tuoi ardori genitali;
con l’unghia scrivi sul tuo nulla:
a capo.


Crediti
 • Giorgio Manganelli •
 • Pinterest • Henry Fuseli  •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Donna seduta con un corsetto e stivaliIperbole dell’esistenza
39% Giorgio ManganelliSchiele Art
Supponiamo che, ad un certo momento, una persona che sta scrivendo una lettera ad un’altra persona – il sesso o i sessi sono irrilevanti – abbia il sospetto, o forse semplicemente s’accorga di essere lievemente ubriaco. No, non si tratta di ubriachezza mo⋯

Egon Schiele ⋯ Consacrati all’amore dell’Uno
39% Hâtif IsfahânîPoesieSchiele Art
Apri gli occhi del tuo cuore, al fine di vedere l’anima di ogni cosa: vedrai allora senza veli quello ch’era invisibile. E se tu viaggi verso il paese dell’amore, gli orizzonti di quel mondo ti parranno un roseto. Se tu spezzi il nucleo dell’atomo, vi tro⋯

 ⋯ Abbandonare le muraglie
36% Mario BenedettiPoesie
Non ti arrendere, ancora sei in tempo per arrivare e cominciar di nuovo, accettare le tue ombre seppellire le tue paure liberare il buonsenso, riprendere il volo. Non ti arrendere perché la vita e così Continuare il viaggio Perseguire i sogni Sciogliere i⋯

 ⋯ Le donne della mia generazione
36% Luis SepúlvedaPoesie
Le donne della mia generazione aprirono i loro petali ribelli non di rose, camelie, orchidee o altre piante di salottini tristi, di casette borghesi, di usanze stantie, ma di erbe pellegrine al vento. Perché le donne della mia generazione fiorirono per st⋯

È fuggita l’estate
35% Andrej TarkovskijPoesie
È fuggita l’estate, più nulla rimane. Si sta bene al sole. Eppur questo non basta. Quel che poteva essere una foglia dalle cinque punte mi si è posata sulla mano. Eppur questo non basta. Né il bene né il male sono passati invano, tutto era chiaro e lumino⋯

 ⋯ Fuochi solitari
34% Carl Gustav JungPoesiePsicologia
Il Potente è caduto, giace a terra. Per amore della vita la forza deve cedere. Dovrà essere ridotto il raggio della vita esteriore. Molta più intimità, fuochi solitari, caverne, grandi foreste oscure, piccoli insediamenti di pochi individui, fiumi dal pig⋯