Gustave Doré ⋯
Se io sarò là dove sia
Fioretta mia bella [a sentire],
allor dirò la donna mia
che port’in testa i miei sospire.
Ma per crescer disire
mia donna verrà
coronata da Amore.

Crediti
 • Dante Alighieri •
 • Sull'amore •
  • Per una ghirlandetta •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Francisco Goya ⋯ Maja desnudaDonna intensa
68% Martha Rivera GarridoPoesie
Non innamorarti di una donna che legge, di una donna che sente troppo, di una donna che scrive. Non innamorarti di una donna colta, maga, delirante, pazza. Non innamorarti di una donna che pensa, che sa di sapere e che inoltre è capace di volare, di una d⋯
Egon Schiele ⋯ La francese
46% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Una donna intelligente. Una donna bella. Conosceva tutte le varianti, tutte le possibilità. Lettrice degli aforismi di Duchamp e dei racconti di Defoe. In genere con un autocontrollo invidiabile, Tranne quando era depressa e si ubriacava, Cosa che poteva ⋯
Egon Schiele ⋯ Musa
39% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Era più bella del sole e io non avevo ancora sedici anni. Ventiquattro ne sono passati ed è ancora al mio fianco. A volte la vedo camminare sulle montagne: è l’angelo custode delle nostre preghiere. È il sogno che ancora ritorna con la promessa e il fisch⋯
 ⋯ Anna Madia ⋯ Ti si sta vedendo l’altra
39% Pedro SalinasPoesie
Somiglia a te: i passi, la stessa fronte aggrondata, gli stessi tacchi alti tutti macchiati di stelle. Quando andrete per la strada insieme, tutte e due, che difficile sapere chi sei, chi non sei tu! Così uguali ormai, che sarà impossibile continuare a vi⋯
⋯ Ian Tweedy ⋯Sono colui che fabbrica sogni
34% Pablo NerudaPoesie
Sono colui che fabbrica sogni e nella mia casa di penna e di pietra con un coltello e un orologio taglio le nubi e le onde, con tutti questi elementi ordino la mia calligrafia faccio crescer esseri senza rotta che ancora non potevano nascere.
Egon Schiele ⋯ Amori ancillari
33% Guido GozzanoPoesieSchiele Art
Allor che viene con novelle sue, ghermir mi piace l’agile fantesca che secretaria antica è fra noi due. M’accende il riso della bocca fresca, l’attesa vana, il motto arguto, l’ora, e il profumo d’istoria boccaccesca… Ella m’irride, si dibatte, implora, ⋯