⋯ sr. García ⋯
Tra le varie interpretazioni della storia dell’uomo si trovano anche quelle per le quali non può esistere un senso unitario della storia. È, questa, una conseguenza del rifiuto della “Verità” della tradizione occidentale, giacché il senso unitario della storia pretende di valere come una siffatta “Verità”.

Tale rifiuto smentisce se stesso perché è fondato sulla fede nella storicità di ogni cosa, e quindi, al di là delle sue intenzioni, ha la pretesa di esibire non solo il senso unitario della storia dell’uomo, ma il senso unitario dell’unità dell’esistente.

Crediti
 • Emanuele Severino •
 • Storia gioia •
 • Pinterest • sr. García  •  •

Similari
Il caso Nietzsche
704% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
475% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
280% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯
Da Zarathustra a Khomeini
246% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯
La scrittura delle donne
214% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯