Two girls embracing

Mentre prima di essere amati eravamo inquieti per questa protuberanza ingiustificata, ingiustificabile che è la nostra esistenza, mentre ci sentivamo di troppo, ora sentiamo che questa esistenza è ripresa e voluta nei suoi minimi particolari da una libertà assoluta che essa condiziona nello stesso tempo, e che proprio noi vogliamo con la nostra libertà. È questa in fondo la gioia dell’amore, quando esiste: sentirci giustificati d’esistere.

Crediti
 Jean-Paul Sartre
 SchieleArt •  Two girls embracing • (Friends) 1915




Quotes per Jean-Paul Sartre

Non c’è alcun punto di vista assoluto dal quale si possa dipendere per confrontare due situazioni diverse; ogni persona non realizza che una situazione: la sua.

La libertà è ciò che fai di quel che ti è stato fatto.

Perché il desiderio sia desiderio a sé stesso, bisogna che sia mancanza, ma non una mancanza-oggetto, una mancanza subìta, bisogna che sia la sua propria mancanza di… Il desiderio è mancanza d'essere, è sollecitato nel suo più intimo essere dall'essere di cui è desiderio. Così testimonia l'esistenza di una mancanza nell'essere della realtà umana.

Se, d'altro canto, Dio non esiste, non troviamo davanti a noi dei valori o degli ordini che possano legittimare la nostra condotta. Così non abbiamo né dietro di noi né davanti a noi, nel luminoso regno dei valori, giustificazioni o scuse. Siamo soli, senza scuse. Situazione che mi pare di poter caratterizzare dicendo che l'uomo è condannato a essere libero. Condannato perché non si è creato da solo, e ciò non di meno libero perché, una volta gettato nel mondo, è responsabile di tutto quanto fa.  L'esistenzialismo è un umanesimo

Un uomo è insieme giudice e parte in causa della sua realtà, e si ignora nella misura stessa in cui si conosce. Tutto ciò presuppone un tipo di verità approssimativa, che è la verità propriamente filosofica, e cioè lo sforzo che fa l'uomo per scoprire sé stesso e per eliminare quanto c'è di troppo umano in ogni frase che dice sul suo conto.