Sentirsi felice
Al comando del suo esercito, il più numeroso e agguerrito che sia mai stato costituito, così imponente da far scomparire nel ricordo quello allestito da Dario contro gli Sciti e quello con il quale gli stessi Sciti avevano occupato quasi tutta l’Asia superiore, al termine di un lungo percorso, il re Serse giunge ad Abido. Durante la sosta presso quella località, egli è colto dal desiderio di poter ammirare dall’alto l’ingente spiegamento di armati posti ai suoi ordini. Siede allora su un trono che per lui era stato innalzato sulla sommità di un’altura, e volgendo lo sguardo verso la riva contempla le sue forze di terra e di mare.
La sua prima reazione di fronte a questo spettacolo – tutto l’Ellesponto fittamente coperto dalle sue navi e tutta la sterminata pianura di Abido brulicante dei suoi soldati – è quella di sentirsi felice. A questo stato d’animo si aggiunge inoltre una viva soddisfazione per aver assistito a una gara emozionante, organizzata fra alcune delle navi più veloci.
Ma la felicità e il compiacimento durano davvero pochissimo. Trascorsi pochi istanti, infatti, Serse scoppia a piangere. Se ne avvede Artabano, lo zio paterno, il quale così si rivolge al sovrano: «“O re, quanto diverso è il tuo modo di comportarti ora da quello di poco fa; prima, infatti, ti ritenevi un uomo felice, ora piangi”. – “Sì, perché mi è sopraggiunto un senso di commiserazione, al pensare quanto è breve nel suo complesso la vita umana, se di tutta questa enorme folla nessuno sarà in vita tra cento anni”».

Crediti
 • Umberto Curi •
 • Via di qua. Imparare a morire •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
49% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Seated couplePiccola è la porzione di vita che viviamo
38% ArticoliFilosofiaLucio Anneo SenecaSchiele Art
La maggior parte dei mortali, o Paolino, si lagna per la cattiveria della natura, perché siamo messi al mondo per un esiguo periodo di tempo, perché questi periodi di tempo a noi concessi trascorrono così velocemente, così in fretta che, tranne pochissimi⋯
Egon Schiele ⋯ Self-PortraitIl mio discorso su Amore
38% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Ciascuno di noi è dunque come un contrassegno d’uomo, tagliato com’è, a somiglianza delle sogliole, da uno in due; e cerca quindi sempre il contrassegno a lui corrispondente. Ora, tutti quegli uomini che sono frazione del sesso comune, quello che allora s⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
32% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ Valorizza quello che puoi dare
31% AnonimoSchiele Art
Umano, vedo che stai piangendo perché è arrivato il mio momento. Non piangere, per favore, ti voglio spiegare alcune cose. Tu sei triste perché me ne sono andato, ma io invece sono felice perché ti ho conosciuto. Quanti come me ogni giorno muoiono senza a⋯
Egon Schiele ⋯ Un popolo al culmine della sua traiettoria
31% Emil CioranSchiele Art
Temistocle, con un decreto approvato da tutti, fece condannare a morte l’interprete degli ambasciatori mandati da Serse a chiedere agli ateniesi la terra e l’acqua, “per aver osato piegare la lingua greca a esprimere gli ordini di un barbaro”. Un popolo c⋯