Warning: Array to string conversion in /home/rhadrixi/public_html/wp-content/plugins/component-shortcodes/t4p-core.php on line 220

Warning: Array to string conversion in /home/rhadrixi/public_html/wp-content/plugins/component-shortcodes/t4p-core.php on line 220

Senza rancore

Lacrime dalle palpebre, dolori dei dolenti,
dolori che non contano e lacrime incolori.
Non chiede nulla, lui, non è insensibile,
triste nella prigione e triste quand’è libero.
È un tempo tetro, è una notte nera
da non mandare in giro neanche un cieco.
I forti siedono, il potere è in pugno ai deboli,
e in piedi è il re, vicino alla regina assisa.

Sorrisi e sospiri, insulti imputridiscono
nella bocca dei muti e negli occhi dei vili.
Non toccare nulla! Qui brucia, là arde;
codeste mani son per le tasche e le fronti.
Un’ombra…
Tutta la sciagura del mondo
e il mio amore addosso
come una bestia nuda.


Crediti
 Paul Éluard
 Pinterest • Aëla Labbé  • 




Quotes per Paul Eluard

Ci sono parole che fanno vivere e sono parole innocenti.
La parola calore e la parola fiducia, amore, giustizia e libertà.
Le parole bambino e gentilezza e certi nomi di fiori e di frutti.
La parola coraggio e la parola scoprire.
La parola fratello e la parola compagno e certi nomi di paesi e villaggi e certi nomi di donne e di amici.

In pena per un cielo infranto
per la pioggia che ci bagnerà
vado pensando alla gioia grande
che se vorremo ci prenderà.
Tra dovere ed inquietudine
esita questa vita rude.
(È una molto grande pena
confessarlo, ora)
Qui ogni cosa odora d'erba.
Su tutto il cielo, in cielo,
il volo delle rondini ci distrae,
ci fa pensare…
Io penso una speranza quieta.

La curva dei tuoi occhi fa il giro del mio cuore.

Mi sta dritta sulle palpebre
E i suoi capelli sono nei miei,
Di queste mie mani ha la forma,
Di questi miei occhi ha il colore,
Dentro l'ombra mia s'affonda
Come un sasso in cielo.

Tiene gli occhi sempre aperti
Né mi lascia mai dormire.
I suoi sogni in piena luce
Fanno evaporare i soli,
E io rido, piango e rido,
Parlo e non so che dire.

Bel mondo di tuguri
Di miniere e di campi
Visi buoni al fuoco visi buoni al freddo
Ai rifiuti alla notte agli insulti alla frusta
Visi buoni a tutto
Ecco il vuoto vi fissa
La vostra morte servirà d'esempio
Morte cuore rovescio
Vi hanno fatto pagare il pane
Il cielo la terra l'acqua il sonno
E la miseria
Della vostra vita.