⋯
I miei vecchi nemici non mi hanno battuto: questo, anzi, sarebbe il momento preciso di vendicarmi sui loro discendenti. Potrei farlo, nessuno potrebbe impedirmelo… Ma a che scopo? Non ho voglia di colpire. Non mi sento neppure di alzare una mano. Si direbbe che io abbia lavorato tutti questi anni solo per far mostra, in ultimo, di un bell’esempio di magnanimità. Ma non è così, no: è che ho perduto la facoltà di godere della loro distruzione, e son troppo pigro per distruggere senza motivo.

Crediti
 • Emily Brontë •
 • Cime tempestose •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Da Zarathustra a KhomeiniDa Zarathustra a Khomeini
178% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯
⋯  ⋯Sexistenza
145% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯
 ⋯ Animalia
134% ArticoliAutori VariLibri
Avete sentito: E ciò che è più importante fra i mortali, tutto viene da noi: da noi, gli uccelli. Il minimo che si possa dire è che la ricerca moderna non ha confermato questa ipotesi. Ma bisogna ammetterlo: la ricerca moderna, che pure ha chiarito molti ⋯
 ⋯ Pensieri insipidi
71% FrammentiJean-Paul Sartre
La Cosa, che aspettava, si è svegliata, mi si è sciolta addosso, cola dentro di me, ne son pieno… Non è niente: la Cosa sono io. L’esistenza liberata, svincolata, refluisce in me. Esisto. Esisto. È dolce. Dolcissimo. Ho la bocca piena d’acqua spumosa. L’i⋯
 ⋯ Il secondo diario minimo
67% EstrattiUmberto Eco
Si tratta di immaginare come vari personaggi risponderebbero alla domanda “Come va?”   Icaro: Uno schianto  Proserpina: Mi sento giù  Prometeo: Mi rode…  Teseo: Finché mi danno corda…  Edipo: La mamma è co⋯
 ⋯ La sfumatura
60% EstrattiPaolo Sorrentino
Tutto quello che non sopporto ha un nome. Non sopporto i vecchi. La loro bava. Le loro lamentele. La loro inutilità. Peggio ancora quando cercano di rendersi utili. La loro dipendenza. I loro rumori. Numerosi e ripetitivi. La loro aneddotica esasperata. L⋯