Se si potesse udire lo sguardo
L’amore, quando si rivela, non si sa rivelare.
Sa bene guardare lei, ma non le sa parlare.
Chi vuol dire quel che sente, non sa quel che deve dire.
Parla: sembra mentire… Tace: sembra dimenticare…
Ah, ma se lei indovinasse, se potesse udire lo sguardo, e se uno sguardo le bastasse per sapere che stanno amandola!
Ma chi sente molto, tace; chi vuol dire quello che sente resta senz’anima né parola, resta solo, completamente!
Ma se questo potesse raccontarle, quel che non oso raccontarle, non dovrò più parlarle, perché le sto parlando…

Crediti
 Fernando Pessoa
 Pinterest •   • 




Quotes per Fernando Pessoa

Perché è bella l'arte? Perché è inutile. Perché è brutta la vita? Perché è tutta fini e propositi e intenzioni.

Ah, potessi avere la perfetta concordanza
di me con me stesso,
il silenzio interiore senza la distanza
fra me e ciò che dico!

Arrivava elegante, veloce,
senza fretta e con un sorriso,
e io, che sento con la testa,
scrissi subito la poesia giusta.

In essa non parlo di lei
né, come adulta bambina,
svoltava l'angolo di quella via,
che è l'eterno angolo...

Nella poesia parlo del mare,
delle onde e del mio struggimento.
La leggo per ricordare
e una figura che svolta l'angolo
mi piange nel mare.

La solitudine mi deprime; la compagnia mi opprime.  Libro dell'inquietudine

La follia, lungi dall'essere un'anomalia, è la normale condizione umana. Non avere coscienza di lei, e che lei non sia grande, significa essere un uomo normale. Non avere coscienza di lei, e che lei sia grande, significa essere pazzo. Avere coscienza di lei, finché è piccola, significa rimanere delusi. Avere coscienza di lei, e che lei sia grande, significa essere un genio.