⋯
Siamo tutti un po’ oggetto per gli altri, poiché lo siamo a nostra volta, e lo stesso sguardo che ci ha resi oggetti, può riscattarci e renderci soggetti, ed è a questo punto che si decide se restarlo, restando, o andandosene ritornando ad essere oggetti.

Crediti
 • Anonimo •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ La scrittura delle donne
158% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
129% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
 ⋯ Ominizzazione e meccanismo mimetico
125% Alessandro StellaArticoliSocietà
Dalla rivalità mimetica al transfert di divinizzazione L’imitazione costituisce il concetto di base di una recente disciplina antropologica, la zooantropologia: per questa scuola, l’imitazione umana degli animali (zoomimesi) sarebbe il modello propulsivo ⋯
Delcy RodríguezConsiglio Permanente dell’OSA
86% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
Diego Rivera ⋯ Frozen AssetsTeoria politica
59% Andrea ScarabelliArticoliPolitica
Uno dei tratti del nostro disgraziato tempo consiste nella facilità con cui si dispensano etichette, a intellettuali così come a correnti e fenomeni politici. Di destra o di sinistra, populisti o elitisti, progressisti o conservatori… Nella realtà dei fat⋯
  ⋯ La Vergogna, sentimento della reificazione
57% Jean-Paul SartreSocietà
La vergogna pura non è il sentimento di essere questo o quell’oggetto criticabile; ma, in generale, di essere un oggetto, cioè di riconoscermi in quell’essere degradato, dipendente e cristallizzato che io sono per altri. La vergogna è il sentimento della ⋯