Egon Schiele ⋯
Questo, tuttavia, non nel senso che le cose si dileguino, ma nel senso che proprio nel loro allontanarsi le cose si rivolgono a noi.
[…] Noi «siamo sospesi» nell’angoscia. O meglio, è l’angoscia che ci lascia sospesi, perché fa dileguare l’ente nella sua totalità. Ciò implica che noi stessi, questi esseri umani che siamo, in mezzo all’ente ci sentiamo dileguare con esso.

Crediti
 • Martin Heidegger •
 • Che cos'è metafisica? •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
417% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Friedrich NietzscheUn nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
157% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
 ⋯ Essente nella sua totalità
124% FilosofiaMartin Heidegger
Perché vi è, in generale, l’essente e non il nulla? Ecco la domanda. Non si tratta, presumibilmente, di una domanda qualsiasi. È chiaro che la domanda: “Perché vi è, in generale, l’essente e non il nulla?” è la prima di tutte le domande. Non certo la prim⋯
 ⋯ Il sipario del grande silenzio
123% ArticoliIdeeSilvano Agosti
un piccolo saggio che ho pensato fosse indispensabile per sconfiggere un atteggiamento ottuso e spietato delle attuale forze lavoro della cultura di Stato. A parte che l’infinito sforzo del potere consiste nell’arginare una naturale caratteristica della n⋯
Davide Groppi ⋯ NullaIl nulla come possibilità
91% Emanuele SeverinoFilosofia
In una delle sue forme più coerenti il nichilismo (cfr. “Essenza del nichilismo”) pensa che la totalità degli enti abbia un inizio. Avere un inizio significa, per la totalità, avere un «prima». Se non avesse un «prima», se non fosse nel tempo, sarebbe ete⋯
 ⋯ Perché le cose hanno contorni?
88% ArticoliFilosofiaMaria RocchiRoberto Bertilaccio
Materiali per una riflessione sul “contesto” in Gregory Bateson P: C’era una volta un artista molto arrabbiato che scribacchiava cose di ogni genere, e dopo la sua morte guardarono nei suoi quaderni e videro che in un posto aveva scritto: ‘I savi vedono i⋯