Società dei consumi
Quel che noi abbiamo è nulla. Si è ricchi se si ha qualcosa che è più delle cose materiali. E non credo a questo materialismo, a questa società dei consumi, a questo capitalismo, a questa mostruosità che qui si perpetra, a questo arricchimento della gente che non ha nessun diritto di arricchirsi alle nostre spalle. Credo veramente in qualcosa, e allora dico verrà un giorno. E un giorno verrà. Sì, probabilmente non verrà perché ce lo hanno distrutto, sono tanti millenni che ce lo distruggono. Non verrà e ciononostante ci credo, perché se non potessi più crederci, non potrei neanche più scrivere.

Crediti
 Ingeborg Bachmann
 Pinterest • Stefania Santarcangelo  • 




Quotes casuali

Se la soddisfazione degli impulsi istintuali viene negata o posposta, di rado tali impulsi sono sotto un controllo affidabile: per gran parte del tempo sono pronti a prorompere non appena se ne presenti la possibilità. Questa facilità a prorompere è amplificata dalla natura problematica della razionalità, che raccomanda il differimento della soddisfazione immediata dei desideri in nome di successive gratificazioni totali e permanenti.Theodor W. Adorno
Guardateli come vanno in giro a supplicare l'elemosina di un voto: ma non ci vanno a piedi, hanno autobus che sembrano astronavi, treni, aerei: e guardateli quando si fermano a pranzo o a cena: sanno mangiare con coltello e forchetta, e con coltello e forchetta si mangeranno i vostri risparmi. L'Italia appartiene a cento uomini, siamo sicuri che questi cento uomini appartengano all'Italia?Fabrizio De André
C'è qualcos'altro che ha il potere di svegliarci alla verità. È il lavoro degli scrittori di genio. Essi ci danno, sotto forma di finzione, qualcosa di equivalente all'attuale densità del reale, quella densità che la vita ci offre ogni giorno ma che siamo incapaci di afferrare perché ci stiamo divertendo con delle bugie. Simone Weil