Solamente io sarei costituente
Ci sono due modi d’essere e due soltanto: l’essere in sé, che è quello degli oggetti dispiegati nello spazio, e l’essere per sé che è quello della coscienza. Orbene, l’altro starebbe di fronte a me come un in sé e tuttavia esisterebbe per sé, per essere percepito esigerebbe da me una operazione contraddittoria, giacché dovrei distinguerlo da me stesso, dunque situarlo nel mondo degli oggetti, e al tempo stesso pensarlo come coscienza, cioè come quella specie di essere senza esterno e senza parti al quale ho accesso perché egli è me e perché in lui si confondono colui che pensa e colui che viene pensato. Nel pensiero oggettivo non c’è quindi posto per l’altro e per una pluralità di coscienze. Se costituisco il mondo, io non posso pensare un’altra coscienza, giacché sarebbe necessario che anch’essa lo costituisse e, per lo meno nei confronti di quest’altro punto di vista sul mondo, io non sarei costituente. Anche se riuscissi a pensarla come costituente il mondo, sarei ancora io a costituirla come tale e, di nuovo, solamente io sarei costituente.

Crediti
 • Maurice Merleau-Ponty •
 • Pinterest • Igor Morski  •  •

Similari
⋯  ⋯Sexistenza
174% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯
 ⋯ L’inconsolabile
49% Cesare PaveseFrammentiTeatro
ORFEO: È andata così. Salivamo il sentiero tra il bosco delle ombre. Erano già lontani Cocito, lo Stige, la barca, i lamenti. S’intravvedeva sulle foglie il barlume del cielo. Mi sentivo alle spalle il frusciò del suo passo. Ma io ero ancora laggiù e avev⋯
Bozza automaticaDifficile giudicare un amore
44% FrammentiIsabella Mattazzi
Anzi, direi impossibile, perché se giudicare non significa altro che ri-vivere (simbolicamente) un’esperienza già accaduta (realmente), in amore giudicare-rivivere una relazione si compie sempre nella totale assenza dell’Altro. Posso solo dire che, per qu⋯
 ⋯ Il diritto al delirio
40% Eduardo GaleanoFrammenti
Ormai sta nascendo il nuovo millennio. La faccenda non è da prendere troppo sul serio (…). Il tempo si burla dei confini che noi inventiamo per credere che lui ci obbedisca (…). Il tempo continua, silenzioso, il suo cammino lungo le vie dell’eternità e de⋯
⋯ Tigran Tsitoghdzyan ⋯Il mondo è carne?
39% FrammentiMaurice Merleau-Ponty
Dove porre il limite del corpo e del mondo, giacché il mondo è carne? Il mondo visto non è nel mio corpo e il mio corpo non è nel mondo visibile a titolo ultimo: carne applicata a una carne, il mondo non la circonda e nemmeno è circondato da essa. Parteci⋯
KEileena ⋯ Le petit princeCi vogliono i riti
38% Antoine de Saint-ExuperyFrammenti
In quel momento apparve la volpe. — “Buon giorno”, disse la volpe. — “Buon giorno”, rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno. — “Sono qui”, disse la voce, “sotto al melo…” — “Chi sei?” domandò il piccolo principe, “sei mo⋯