Egon Schiele ⋯
Collera, avidità e
ambizione, essere ricchi
di denaro si manifesta
di preferenza
con atti digradanti.
Per tutta la vita
vanno bighellonando
nello Stato e
mai cercano
di scandagliare la natura,
fischiettano operette
facilmente comprensibili
e per godere
leggono romanzi.
Il contadino scorre
di continuo con l’aratro
lungo il solco
dal mattino a tarda sera,
beve e mangia e sosta
un’ora – a mezzogiorno.
Il lavoro poi continua
e la sera egli è seduto
a instupidirsi alla locanda.
Così è giorno dopo giorno
e sempre il sole abbassa i raggi
e molta acqua scorre.

Crediti
 • Egon Schiele •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Il Codice di Hammurabi
280% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
Sapere di non essere
261% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Scandagliare la natura
252% Egon SchielePoesieSchiele Art
Collera, avidità e ambizione, essere ricchi di denaro si manifesta di preferenza con atti digradanti. Per tutta la vita vanno bighellonando nello Stato e mai cercano di scandagliare la natura, fischiettano operette facilmente comprensibili e per godere le⋯
Il mercantile
243% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
160% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯