Solitudine senza grandezza
Ma se poi v’accorgete che è grande, rallegratevene; che sarebbe infatti (domandatevi) una solitudine senza grandezza; c’è solo una solitudine, e quella è grande e non è facile a portare e a quasi tutti giungono le ore in cui la permuterebbero volentieri con qualche comunione per quanto triviale e a buon mercato, con l’apparenza di un minimo accordo con il primo capitato, col più indegno…
Ma sono forse quelle ore in cui la solitudine cresce; ché la sua crescita è dolorosa […]. Ma questo non vi deve sviare.
Questo solo è che abbisogna: solitudine, grande intima solitudine. Penetrare in se stessi e per ore non incontrare nessuno, – questo si deve poter raggiungere.
Essere soli come s’era soli da bambini, quando gli adulti andavano importanti e grandi, perché i grandi apparivano così affaccendati e nulla si comprendeva del loro agire.
[…] noi lottando e con fatica andiamo preparando, l’amore che consiste in questo: che due solitudini si proteggano, si delimitino e si inchinino l’una innanzi all’altra, reciprocamente.

Crediti
 • Rainer Maria Rilke •
 • Lettere a un giovane poeta •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
676% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ Sapere di non essere
343% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯

 ⋯ Il mercantile
299% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯

Minor WhiteDella solitudine come spazio di scrittura
280% ArticoliEdmond Jabès
L’aurora, diceva, è un gigantesco autodafé di libri: spettacolo grandioso di un sapere supremo sbalzato giù dal trono. Vergine, allora, è il mattino. La scrittura è l’espressione di questa solitudine? Si può dare scrittura senza solitudine, oppure, ancora⋯

Egon Schiele ⋯ Disputa con l’anima
276% Jonathan Safran FoerSchiele Art
Non so. Cosa c’è da non sapere? Non so come ho fatto ad arrivare fin qui – ad avere imparato così tanto, a essermi convinto nel profondo della necessità di cambiare – eppure a dubitare ancora che cambierò. Secondo te c’è speranza? Che cambierai? Che l’uma⋯

Egon Schiele ⋯ Grande intima solitudine
259% Rainer Maria RilkeSchiele Art
Voi, in mezzo alla festa, portate la vostra solitudine con maggior fatica che mai. Ma se poi v’accorgete che è grande, rallegratevene; che sarebbe infatti (domandatevi) una solitudine senza grandezza; c’è solo una solitudine, e quella è grande e non è fac⋯