⋯
Anche in seguito continuò a occuparsi molto delle mani. L’infermiera che lo serviva lo amava molto; egli le parlava sempre con aria supplichevole, anche se lei non capiva bene di che si trattava. Spesso cominciava in tono beffardo, le conosceva bene quelle strane formazioni, le aveva tenute nelle sue mani. Ma subito ricadeva, vivevamo secondo leggi che non sono nostre e il loro destino ci è estraneo come quello di un fiume su cui navighiamo. E poi, ormai spento, lo sguardo già in una notte, si trattava di dodici unità chimiche, che si erano aggregate non per ordine suo, e che sarebbero tornate a dividersi senza chiedergli il suo parere. In quale direzione, ci si doveva poi chiedere? È solo un soffio che le sfiora.

Crediti
 • Gottfried Benn •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il mercantile
516% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
Sapere di non essere
351% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Il caso Nietzsche
269% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
191% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Il tempo che non fu
189% IneditiSergio Parilli
Racconto noir, ambientato nel passato, che racconta un improbabile spaccato di vita caduca e infortunata verso un destino che non si risolve con l’accettazione degli eventi ma affrontando le sfide che il sistema presenta ai personaggi. Di solito Paolo, do⋯