Sonetto delle distanze e dei pesci
Quanta distanza fra gli astri! Eppure, quanto maggiore è quella che in terra apprendiamo. Un bambino, ad esempio … e un altro, ed ancora –, oh quanto inconcepibilmente lontano. Col metro dell’Essere forse il destino misura, e per questo estraneo ci pare; pensa quanto divida già solo uomo e fanciulla, quand’essa lo fugge, volendolo amare. Tutto è lontano – e mai il cerchio si chiuderò. Ecco nel piatto, servire su mensa serena, [su mensa serenamente preparata] le facce dei pesci: è strano guardarli … [lo strano volto dei pesci] I pesci son muti: così si diceva. Chissà? Ma infine non v’è forse un luogo, ove una vera, una piena [dove ciò che dei pesci…] lingua dei pesci – in loro assenza parli?

Crediti
 • Rainer Maria Rilke •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Della virtù che rimpiccolisce
66% ArticoliFriedrich NietzscheSchiele Art
Zarathustra fu di nuovo sulla terra ferma, non corse subito alla sua montagna e alla sua grotta, ma fece molte strade e domande e si informò di questo e di quello, così che diceva a se stesso scherzando: ‹‹Ecco un fiume, che per mille curve rifluisce alla⋯

Egon Schiele ⋯ La rete della loro libertà
53% Andrea EmoFilosofiaSchiele Art
Le note musicali, le note costituenti il fluido corrente di una musica, sono come dei pesci presi in una rete, ma questa luminosa rete è altrettanto fugace, apparente e inafferrabile (in quale rete captare una rete?), che le note, cioè i pesci argentei e ⋯

Egon Schiele ⋯ Fantasma dai mille nomi
46% Max StirnerPoliticaSchiele Art
Insomma, c’è una bella differenza nel considerarmi il mio punto di partenza o il mio punto di arrivo. Se mi considero in quest’ultimo modo, io non mi possiedo ancora, sono quindi ancora estraneo a me stesso, sono la mia essenza, la mia vera essenza e ques⋯

Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
43% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯

Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
41% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯

Egon Schiele ⋯ AutoritrattoTormenti senza fine
40% Franz KafkaSchiele Art
7 febbraio 1915. Completo arresto. Tormenti senza fine. A un certo livello della conoscenza di se stessi, e quando ci siano circostanze favorevoli all’osservazione, avverrà regolarmente che uno si veda abominevole. Ogni misura del bene – per quanto le opi⋯