⋯

Io non sono un moderno, io sono un tradizionalista. Perché più si è tradizionali più si sente l’urgenza della novità; e se non anche della rivoluzione.


Crediti
 • David Maria Turoldo •
 • La mia vita per gli amici •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Filosofia e rivoluzione: il testo, il contesto e la trama
676% ArticoliFilosofiaRaimon Panikkar
“Philosophy and Revolution: the Text, the Context and the Texture” è un articolo che Panikkar ha pubblicato nel luglio del 1973 sulla rivista di studi interculturali «Philosophy East and West», vol. 23, n° 3, pp. 315-322. Mai apparso in traduzione italian⋯
Teoria politica
366% Andrea ScarabelliArticoliPolitica
Uno dei tratti del nostro disgraziato tempo consiste nella facilità con cui si dispensano etichette, a intellettuali così come a correnti e fenomeni politici. Di destra o di sinistra, populisti o elitisti, progressisti o conservatori… Nella realtà dei fat⋯
Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
359% ArticoliPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
La rivoluzione è in te
299% AnonimoPolitica
La rivoluzione non è nel libro che si stai leggendo. La rivoluzione non è nel documentario che stai vedendo. La rivoluzione non è nel sito che stai guardando. La rivoluzione non è nelle immagini dei social network. La rivoluzione non è nell’organizzazione⋯
Il caso Nietzsche
275% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯