⋯
Quando Schopenhauer chiude il capitolo sulla vergogna, sull’arte. sulla [Estasi di] Santa Cecilia del Raffaello, dice: scendono gli angeli da sopra… Santa Cecilia lascia gli strumenti e si lascia rapire dagli angeli: che se ne fa – dico io – delle armonie degli angeli, quando ci sono gli angeli in persona.

Ecco perché bisogna diventare dei capolavori. L’arte è sempre stata borghese, consolatoria, idiota, mentecatta, stupida, soprattutto è stata cialtrona e puttanesca e ruffiana. L’arte deve essere incomunicabile, l’arte deve solamente superare se stessa.

Ecco perché tocca a noi, chissà a chi una volta fuor di noi, essere un capolavoro. Uscire fuori dal modo, come diceva San Juan de la Cruz, per pervenire là dove non v’è più modo. Quello che gli gnostici esigevano dall’informe.

Ma non posso che cercare di spiegare il mio disagio, non altro. Non posso dare appuntamenti con il reale, appuntamenti coll’ovvio, col logico, con il razionale. Il buio. Spegniamo le luci.

Crediti
 • Carmelo Bene •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
800% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Sapere di non essere
273% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
La scrittura delle donne
216% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
207% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Il mercantile
200% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯