⋯ Qui capì che non si realizza qualsiasi desiderio ma solo i desideri più nascosti, i più segreti. Non quelli urlati a squarciagola. Qui si avvera solo ciò che incarna la tua natura, la tua essenza, di cui non sei cosciente pur portandola dentro di te, ma che comunque ti domina sempre. Non hai capito niente calzone di cuoia. No, il Porcospino non è una vittima dell’avidità. Si trascinò qui in ginocchio implorando la grazia per il fratello ed ottenne una montagna d’oro, perché era questo che desiderava nel suo intimo. Date al Porcospino ciò che è del Porcospino. Coscienza, tormenti spirituali, tutte cose inventate dal cervello. Lui lo capì e si impiccò. Non andrò nella tua stanza, perché non voglio vomitare in faccia a nessuno lo schifo che ho dentro di me, neanche in faccia a te, per poi impiccarmi come il Porcospino. Meglio crepare alcolizzato nella mia puzzolente stamberga, ma tranquillo e in silenzio.

Crediti
 • Andrej Tarkovskij •
 • Stalker •
  • 1979 •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Octavian FlorescuIntimità aperta
64% FrammentiMaria Lo Conti
Kafka individuava il momento esatto in cui la scrittura ha potuto trasformarsi per lui in letteratura: il momento in cui ha potuto sostituire “Io” con “Egli”. Quando lo scrittore priva l’opera dell’ingombro della propria persona, quando ha la forza di imp⋯
⋯  ⋯Sexistenza
42% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯
 ⋯ La sofferenza dell’essere bella
38% Alessandro BariccoFrammenti
Elena è una donna sola che vuole tornare a casa. Stanca di essere guardata, di essere additata come causa primordiale di tutte le sciagure o come causa di morte di migliaia di persone, accecate dal vapore velenoso del suo splendore. Ogni volta che si affo⋯
Eugene de Blaas ⋯ The Athenaeum - AcceptedL’intimità del gesto precede la parola
30% FrammentiFrançois Jullien
Anche se sembra abituale, banale, cioè di ogni istante, un gesto intimo è “inaudito”. Anche se non ce ne rendiamo conto o non vi facciamo caso, costituisce sempre, di per sé, un evento: un gesto intimo è sempre nuovo, non si esaurisce, altrimenti non è pi⋯
 ⋯ Sono un uomo malato
28% Fëdor DostoevskijFrammenti
Sono un uomo maligno. Non sono un uomo attraente. Credo che mi faccia male il fegato. Del resto, non me ne intendo un’acca della mia malattia e non so con certezza che cosa mi faccia male. Non mi curo e non mi sono curato mai, sebbene la medicina e i dott⋯
 ⋯ Esasperante circolo vizioso
27% FrammentiGabriel García Márquez
Se qualcuno si doveva ritenere inoffensivo in quell’epoca, era l’invecchiato e disilluso colonnello Aureliano Buendía, che a poco a poco aveva perduto ogni contatto con la realtà della nazione. Rinchiuso nel suo laboratorio, il suo unico rapporto col rest⋯