⋯
Il moralismo è la stampella dei potenti e il cavallo di battaglia degli psichiatri in un mondo oscuro senza etica. E una società burocratica senza individui per una specie che sfiora l’estinzione. E mentre lo stupro è uno strumento di guerra a disposizione dei governi il singolo può essere internato in clinica psichiatrica per problemi d’insonnia, o chiuso in comunità terapeutica per questioni di spinello, o trovarsi in manicomio giudiziario per offesa a pubblico ufficiale.

Crediti
 • Giorgio Antonucci •
 • Il giudice e lo psichiatra •
  • Dalla rivista 'Volontà' del 1994 •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Vizio totale di mente
140% Antonio TabucchiArticoliSocietà
Cara Milena, rispondo alla tua cartolina con un mese di ritardo, dovrai scusarmi, ma non mi trovavo bene di salute; ora mi trovo un poco meglio. Come stai? Cara Milena! Io ne conoscevo un’altra a Roma, che si chiamava Milena, ma è defunta… C’era una volta⋯
Il caso Nietzsche
112% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Consiglio Permanente dell’OSA
79% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
L’arte della follia
77% ArticoliPsicologiaVittorino Andreoli
La follia esercita un fascino particolare sulla cultura e sull’arte rinascimentale. Intorno a questo tema ruota il poema cavalleresco di Ludovico Ariosto, L’Orlando furioso, in cui si narra del celebre paladino che perde il senno e di Astolfo che per recup⋯
Posture
76% ArticoliGiorgio Agamben
A vent’anni dalla morte di Gilles Deleuze (4 novembre 1995), nottetempo rende omaggio al grande filosofo francese ripubblicando uno dei suoi ultimi saggi, “L’esausto”. Se il testo è dedicato fin dal titolo alle posture dei personaggi di Samuel Beckett, al⋯