Arthur Rimbaud

Nulla cambierà

⋯  ⋯
Oggi so che nulla cambierà, è impossibile, è troppo tardi. Non si può lottare contro un avversario onnipresente, virtuale e indolore. Contrariamente a Pierre De Coubertin, direi che oggi l’essenziale è non partecipare. Bisogna tagliare la corda come Gaugin, Rimbaud o Castaneda, ecco tutto. ⋯

La rivolta nella poesia

Erica McDonald ⋯ Su Rimbaud è stato detto tutto, e anche di più, purtroppo. Preciseremo tuttavia, perché questa precisazione riguarda il nostro tema, che Rimbaud non è stato il poeta della rivolta se non nella sua opera. La sua vita, lungi dal legittimare il mito che ha ⋯

Il Tempo Degli Assassini

 ⋯ Ecco il tempo degli Assassini” è il rintocco che chiude “Mattinata d’ebbrezza” nelle “Illuminazioni” di Rimbaud. Ed è la frase che intitola, con un apolivalenza di significati, della quale Rimbaud è solo in parte responsabile, questo saggio scritto da Miller per il centenario della ⋯

Manca il popolo

 ⋯
Le minoranze non si distinguono numericamente dalle maggioranze. Una minoranza può essere più numerosa di una maggioranza. Ciò che definisce la maggioranza è un modello su cui conformarsi: per esempio, l’europeo medio, adulto, maschio, urbano…
Invece, le minoranze sono prive di modelli, sono un ⋯

Mancanza di modelli

 ⋯
Le minoranze non si distinguono numericamente dalle maggioranze. Una minoranza può essere più numerosa di una maggioranza. Ciò che definisce alla maggioranza è un modello al quale si conforma: per esempio, la media europea, adulto, maschio, urbano… Invece, la mancanza di modelli delle minoranze ⋯

L’inferno è l’assenza

 ⋯
Noi saremo, a dispetto di stolti e di cattivi
che certo guarderanno male la nostra gioia,
talvolta, fieri e sempre indulgenti, è vero?
Andremo allegri e lenti sulla strada modesta
che la speranza addita, senza badare affatto
che qualcuno ci ignori o ci veda, ⋯

Siamo soffocati dalle parole

Egon Schiele ⋯ Gestante e la morte
Lei ha fatto benissimo, mi creda, oggi è una buona giornata per lei. Sono delle decisioni che costano, lo so, ma noi intellettuali, dico noi perché la considero tale, abbiamo il dovere di rimanere lucidi fino alla fine. Ci sono già troppe cose superflue ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi