Bill Gekas

Un bambino è parte di un rapporto

⋯ Bill Gekas ⋯ Una volta ho azzardato l’osservazione: “Non c'è una cosa che si può chiamare un bambino“, nel senso che, se volete descrivere un bambino vi troverete a descrivere un bambino con qualcuno. Un bambino non può esistere da solo, ma è essenzialmente parte di un ⋯

Nel fanciullo non è che libertà

⋯ Bill Gekas ⋯
Si, un essere divino è il fanciullo sino a che non si mimetizza nei camaleontici colori degli uomini. Egli è totalmente quello che è, per questo è bello.
L’obbligo della legge e del destino non lo ha ancora toccato; nel fanciullo non è che ⋯

Punto di equilibrio

⋯ Bill Gekas ⋯
Un’opera d’arte è la coincidenza del dentro e fuori dell’artista, il punto di equilibrio, è ciò che non lascia residui, possibilità d’interpretazione. La vedi, e sai che è un’opera d’arte, perché hai perso la parola; tu non ci sei più, come l’artista del resto, ⋯

Solo le domande più ingenue sono veramente serie

 ⋯ Bill Gekas ⋯ Sono domande per le quali non esiste risposta. Una domanda per la quale non esiste risposta è una barriera oltre la quale non è possibile andare. ⋯

Conoscenza fine a se stessa

Bill Gekas  ⋯ Cinematic Children Portraiture La filosofia nasce con l’uomo e la sua meraviglia davanti al creato, curiosità e amore della conoscenza, permette di entrare in contatto e interagire con ogni forma vitale. Conoscenza fine a se stessa, dunque, movimento non utilitaristico. L’essere si da e si scambia col ⋯

La Bellezza è dove non c’è io

⋯ Bill Gekas ⋯ Qui c’è un eroe che non ha fatto nulla, se non scuotere l’albero non appena i frutti furono maturi. Vi sembra troppo poco? Allora guardate l’albero che egli ha scosso. La Bellezza come pure l’Amore, è dove non c’è io, ma questo, ben presto ⋯

Mancata esperienza

 ⋯ Bill Gekas ⋯ Se fai scontrare alla presunzione l’ingenuità, ne dimostri l’ignoranza. ⋯

Le cose sono divinamente nude

⋯ Bill Gekas ⋯ È la nostra immaginazione che si sforza di rivestire le cose, ma le cose sono divinamente nude. ⋯

Il silenzio come espressione

⋯ Bill Gekas ⋯ In generale una frase, per bella e profonda che sia, agisce soltanto sugli indifferenti, ma non sempre può appagare chi è felice o infelice; perciò, suprema espressione della felicità o dell’infelicità appare più spesso il silenzio. ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi