Caino

Finché dura il rimorso dura la colpa

Egon Schiele ⋯
Abele e Caino s’incontrarono dopo la morte di Abele. Camminavano nel deserto e si riconobbero da lontano, perché erano ambedue molto alti. I fratelli sedettero in terra, accesero un fuoco e mangiarono. Tacevano, come fa la gente stanca quando declina il giorno. Nel cielo ⋯

Essere infelici nella felicità

Egon Schiele ⋯
Essere felici nella disgrazia, che significa anche “essere infelici nella felicità” (ma il primo è forse più decisivo), è stata forse la sentenza impressa in fronte a Caino. Essa significa che non si va più di pari passo col mondo, significa che chi porta ⋯

La noia prese il sopravvento

Egon Schiele ⋯
Siccome gli dei erano accidiosi e si annoiavano crearono gli uomini.
Anche Adamo era accidioso e si annoiava, perciò fu creata Eva.
Da tale istante la noia entrò nel mondo e crebbe di dimensioni esattamente nella misura in cui crebbe la popolazione.
Adamo si ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi