La consegna di sé all’alterità

 ⋯ […] Che cos’è quel desiderarsi degli amanti, quel loro cercarsi se non un tentativo di violare i loro esseri nella speranza di accedere a quel vertice morale che è la comunicazione vera, al di là di quella finta comunicazione a cui ci obbliga la ⋯