Perché diciamo immorale l’uomo che fa il male?

Danilo Buccella
Noi non accusiamo la natura di immoralità, quando essa ci manda un temporale e ci bagna: perché diciamo immorale l’uomo che fa il male? Perché noi supponiamo qui una volontà libera, che regna capricciosamente, e lì necessità. Ma questa distinzione è un errore. ⋯