Qual è quel cane ch’abbaiando agogna

Gustave Doré ⋯ Eliodoro punito nel tempio
Qual è quel cane ch’abbaiando agogna,
e si racqueta poi che ‘l pasto morde,
ché solo a divorarlo intende e pugna,
cotai si fecer quelle facce lorde
de lo demonio Cerbero, che ‘ntrona
l’anime sì, ch’esser vorrebber sorde. ⋯