Franz Kafka

Scrittore di lingua tedesca, nasce a Praga nel 1883, città molto vivace dal punto di vista culturale.
Fin da piccolo Franz ha un difficile rapporto con il padre, chiuso e autoritario, che alimenta in lui la convinzione di essere debole e incapace di vivere. Questo tema tornerà poi come un’ossessione nei suoi scritti.
Muore a soli 41 anni in una clinica di Kirling nel 1924, nei pressi di Vienna dopo aver dato disposizione che tutte le sue opere vengano distrutte, essendone insoddisfatto.

L’immensa zavorra di letteratura

Egon Schiele ⋯ Sitzender Junge Ci sono scrittori, avevo detto a Gambetti, che entusiasmano il lettore, quando li legge per la seconda volta, in misura assai più grande della prima volta, con Kafka mi accade ogni volta. Conservo Kafka nella memoria come un grande scrittore, avevo detto a Gambetti, ⋯

Posture

 ⋯ A vent’anni dalla morte di Gilles Deleuze (4 novembre 1995), nottetempo rende omaggio al grande filosofo francese ripubblicando uno dei suoi ultimi saggi, “L’esausto“. Se il testo è dedicato fin dal titolo alle posture dei personaggi di Samuel Beckett, allude anche all’esperienza ⋯

Pater Noster

Aela Labbé Dalla tua poltrona dominavi il mondo. Solo il tuo punto di vista era giusto. Tu eri per me misura delle cose. Ai miei occhi assumevi l’aspetto enigmatico dei tiranni, la cui Legge si fonda sulla loro persona, non sul pensiero. • Frank Kafka • ⋯

Psicoletteratura

 ⋯ Curioso come si ricordino meglio le parole dette che i sentimenti che non arrivarono a scuotere l’aria. • Italo Svevo
La coscienza di Zeno ⋯ Il saggio dei due Ogden, un autore psicoanalista e l’altro critico letterario, ripropone e indaga con attenzione ⋯

Il grottesco nella meccanica del potere

Arthur Szyk ⋯ Satan Leads the Ball Chiamerò grottesco un discorso o un individuo che detengono per statuto degli effetti di potere di cui, per la loro qualità intrinseca, dovrebbero essere privati.. Il grottesco o, se preferite, l’ubuescoL’aggettivo ubuesco è stato introdotto nel 1922, a partire dal lavoro teatrale ⋯

Abuso d’informazione

Egon Schiele ⋯
Tutta la grande poesia non è servizio sociale. L’Ulisse di Joyce rimane secretato anche se ha battuto qualunque record editoriale. Ci sono cose che devono restare inedite per le masse anche se editate. Pound o Kafka diffusi su Internet non diventano più accessibili, al ⋯

La sovranità della gioia

 ⋯
Fra i racconti di Kafka ve ne sono pochi che abbiano interesse come La condanna. (…) «Questo racconto» dice Carrouges «è la storia di un giovane che litiga col padre a causa di un amico e che alla fine, disperato, si uccide. In poche ⋯

Considerazioni su scrittura e libertà

Kafka e Beckett tra narratività e nichilismo
Loui Jover ⋯ Questo lavoro non è e non intende essere un contributo critico in senso stretto rispetto all’opera letteraria e drammatica di Beckett; intende, invece, provare a render conto di un’ipotesi interpretativa, circa il suo progetto di scrittura, emersa ⋯

La spada sotto la pelle del corpo

 ⋯
Il corpo si manifesta soltanto quando viene meno il sostegno delle ossa, quando la carne non ricopre più le ossa, quando carne e ossa esistono l’una per le altre, ciascuna però per conto suo… Come in Kafka, in Bacon la colonna vertebrale non è ⋯

La passione dell’arte

  ⋯
L’arte, inutile al mondo per chi valuta solo ciò che è efficace, è pur anche inutile a se stessa. Se si compie, è fuori delle opere misurate e dei compiti limitati, nel movimento senza misura della vita, o, meglio, essa si ritira nel più ⋯

Le aporie di K

 ⋯
Come la “storia semplice” diventa “confusa” e Josef K. si arrende all’impossibilità di venirne a capo, allo stesso modo la verità si dissolve nella sua interpretazione, anzi diventa l’interpretazione stessa: ma questo distrugge la possibilità stessa dell’interpretazione della “Scrittura ⋯

Le deleterie strategie narrative dei media

 ⋯
È innegabile: la stagione dell’ultima tipologia culturale esplicitamente europea, quella che col senno di poi si potrebbe definire “neomarxista” (ma solo a patto di riallineare, con Marx, per lo meno Freud, Nietzsche e Saussure), attraversata dall’analisi dei fatti culturali sviluppata nel suo ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi