Il Mondo come Volontà e Rappresentazione

Capaci di meravigliarsi delle cose comuni

Egon Schiele ⋯ Mime van Osen
Nessun essere, eccettuato l’uomo, si stupisce della propria esistenza, essa è per tutti cosí naturale, che nessuno ci bada.
E la sua meraviglia è tanto più seria in quanto essa si trova per la prima volta consapevolmente di fronte alla morte, e comprende con ⋯

Escrescenza di sensi

Javier Marín ⋯ Cabeza de Mujer
Credo che la coscienza umana sia un tragico passo falso dell’evoluzione. Siamo troppo consapevoli di noi stessi. La natura ha creato un aspetto della natura separato da se stessa. Siamo creature che non dovrebbero esistere, per le leggi della natura. Siamo delle cose che ⋯

Assurdità palese

Henri Cartier-Bresson ⋯ Siena E in questo mondo, in questo palco popolato da esseri tormentati e agonizzanti, che continuano a esistere solo divorandosi l’un l’altro, nel quale, quindi, ogni bestia vorace è la tomba vivente di migliaia di altre, e il suo stesso mantenimento è una catena di ⋯

La nostra vita interiore ci è sconosciuta

Egon Schiele ⋯
Quando Schopenhauer era in vita la psicoterapia non era ancora nata, e tuttavia nei suoi scritti c’è molto di pertinente con la terapia.
La sua opera maggiore, “Il mondo come volontà e rappresentazione“, cominciava con una critica e un ampliamento di Kant, ⋯

Il sole arde in eterno meriggio

Egon Schiele ⋯
Chi è oppresso dal peso della vita, chi vorrebbe e afferma la vita, ma ne aborre i tormenti, e soprattutto non riesce a tollerare più a lungo il duro destino, che proprio a lui è capitato: questi non deve sperare una liberazione dalla morte ⋯

Oscura forza impulsiva

Egon Schiele ⋯ Sempre più chiaramente obbiettivandosi di grado in grado, la volontà agisce tuttavia ancor del tutto incosciente, come oscura forza impulsiva. ⋯

Gli uomini somigliano a orologi

Egon Schiele ⋯
Gli uomini somigliano a orologi che vengono caricati e camminano, senza sapere il perché; ed ogni volta che un uomo viene generato e partorito, è l’orologio della vita umana di nuovo caricato, per ancora una volta ripetere, frase per frase, battuta per battuta, con ⋯

Onirico mondo degli spiriti

 ⋯
L’uomo si crea, a propria immagine, demoni, dèi e santi, ai quali devono essere incessantemente offerti sacrifici, preghiere, ornamenti dei templi, voti ed il loro adempimento, pellegrinaggi, accoglienze, abbellimento delle immagini ecc. Il loro culto s’intreccia ovunque con la realtà, anzi la oscura: ogni ⋯

Superiorità intellettuale

Portrait of the austrian Painter Egon Schiele
Chi si illude che spirito e intelligenza siano un mezzo per rendersi bene accetti in società, dimostra di avere molta strada da percorrere. Quelle qualità al contrario suscitano nella stragrande maggioranza un astio e un risentimento che riusciranno tanto più aspri in quanto più ⋯

Giudizio della propria nullità

 ⋯
[…] Una volta che siamo perfettamente consapevoli delle nostre forze e risorse non tenteremo neanche di dimostrare forze che non abbiamo, non giocheremo con falsa moneta, perché tale ciurmeria finisce presto col fallire il suo scopo.
Infatti, dato che tutto l’uomo non è che ⋯

La volontà sa sempre ciò che vuole

 ⋯
La pianta sviluppa in via ascensionale la sua manifestazione dalla gemma, dal tronco e dalle foglie, sino al fiore e al frutto: il frutto a sua volta è principio di una nuova gemma, di un nuovo individuo, destinato a ripercorrere la vecchia via, e ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi