Il secondo diario minimo

 ⋯
Si tratta di immaginare come vari personaggi risponderebbero alla domanda “Come va?”   Icaro: Uno schianto
  Proserpina: Mi sento giù
  Prometeo: Mi rode…
  Teseo: Finché mi danno corda…
  Edipo: La mamma è contenta
  Damocle: Potrebbe andar peggio
  Priapo: Cazzi miei
  Ulisse: Siamo a cavallo
  Omero: ⋯