Joe Klamar

Le cose sono nascoste nei loro contrari

Egon Schiele ⋯
Le cose sono indubitabilmente nascoste nei loro contrari, il profitto nella perdita, il dono nel rifiuto, l’onore nell’umiliazione, la ricchezza nell’indigenza, la forza nella debolezza, l’ampiezza nella strettezza, l’elevazione nell’abbassamento, la vita nella morte, la vittoria nella sconfitta, la potenza nell’impotenza, e così via. ⋯

Tutti gli esseri del mondo sono uno

A man walks by The Leopold Museum housed in the Museumsquartier of  Vienna Se si considera la loro identità, tutti gli esseri del mondo sono uno. L’uomo che ritrova l’unità originale dimentica la distinzione tra l’udito e la vista, si immerge così nell’armonia universale. Ponendosi nell’insieme dell’universo non ne vede più la perdita.
(…) L’uomo non si ⋯

Solo e senza scuse

Egon Schiele ⋯ Avevo interrotto il lavoro nelle serre di mio padre e terminato il mio primo semestre di studi alla facoltà di Filosofia presso la Statale di Milano. Mi concedevo una breve vacanza prima di riprendere la preparazione degli esami in autunno. “La nausea” di Sartre ⋯

Questioni incomprensibili e prive di interesse

Egon Schiele ⋯ Self-portrait with red hair and striped oversleeves
I non filosofi generalmente considerano la filosofia un linguaggio astruso, un discorso astratto, che un piccolo gruppo di specialisti, l’unico in grado di capirlo, sviluppa senza scopo intorno a questioni incomprensibili e prive di interesse, un’occupazione riservata ad alcuni privilegiati che, grazie al loro ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi