La nascita della tragedia

Il saggio Sileno

Il re Mida
L’antica leggenda narra che il re Mida inseguì a lungo nella foresta il saggio Sileno, seguace di Dioniso, senza prenderlo. Quando quello gli cadde infine fra le mani, il re domandò quale fosse la cosa migliore e più desiderabile per l’uomo. Rigido e immobile, ⋯

Storia e critica

 ⋯  ⋯
Ma è probabile che quasi tutti, ad un esame rigoroso, si sentano talmente disgregati dallo spirito critico-storico della nostra cultura, da concepire come credibile l’esistenza passata del mito forse solo per via erudita, mediante la mediazione di astrazioni. Senza mito, però ogni civiltà perde ⋯

Oggetto d’intrattenimento

Egon Schiele ⋯ Mentre il critico prendeva il sopravvento nei teatri e nei concerti, il giornalista nella scuola e la stampa nella società, l’arte degenerava a oggetto di intrattenimento della specie più ignobile, e la critica estetica veniva utilizzata come connettivo di una socialità frivola, dissipata, egoistica ⋯

Il cavaliere con l’armatura

 ⋯
l riguardo un solitario sconsolato non potrebbe scegliersi un simbolo migliore del cavaliere con la morte e il diavolo, come lo ha disegnato Dürer, il cavaliere con l’armatura, dallo sguardo di bronzo, duro, che sa prendere il suo cammino terribile, imperturbato dai suoi orrendi ⋯

La figura di Nietzsche

 ⋯  ⋯  ⋯  ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi